Kumbh Mela: il più grande raduno sulla terra

Kumbh Mela: il più grande raduno sulla terra

Tutto prende il via il 27 gennaio 2013 ad Allahabad, in India.

Pensa alla tua assemblea scolastica. Ricordo 1.000 cappelli floscio rosso sangue che si stendevano davanti a me verso i piedi delle parabole moralmente cariche del preside. Riesco a immaginare uno stadio pieno di gente, non meno di 50.000 facce in miniatura sull'altro lato di un campo da calcio. È ipnotizzante come il gioco stesso.

Gonfio quel numero a un milione di persone che marciano, cartelli in mano, in segno di protesta pacifica contro la guerra in Iraq. Londra era piena di gente, poiché tutte le strade centrali diventavano strade affollate.

Tra pochi giorni, la città di Allahabad lotterà per rivelare un pezzo di terra nuda al cielo sopra. Il più grande raduno di persone del pianeta con un unico scopo avvolgerà la città e si immergerà nei fiumi convergenti.

Kumbh Mela è il pellegrinaggio indù più popolare e sacro. Piccole (relativamente) puntate di esso accadono ogni 3 anni con l'Ardh (metà) Kumbh Mela che si verifica ogni 6 anni e il Purna (completo) Kumbh Mela che si svolge ogni 12. L'ultimo Purna Kumbh Mela è avvenuto nel 2001, e i numeri stimati oscillano tra i 50 ei 70 milioni di visitatori nel corso del festival.

Quest'anno, le date principali cadono tra il 27 gennaio e il 25 febbraio. I pellegrini accorreranno per drenare i loro peccati nei fiumi Gange, Yamuna e Sarasvati. Ci sono diverse date di balneazione importanti, ed è stato ampiamente affermato che in una di queste date, nel 2001, almeno 30 milioni di persone erano in città. Ciò significa che Allahabad divenne la città più popolosa del mondo in quel momento.

Se l'intera popolazione di Londra, New York e Tokyo si fosse riunita quel giorno, sarebbe ancora scesa di qualche milione al di sotto del numero di Kumbh Mela.

All'ultimo Ardh (mezzo) Kumbh Mela nel 2007, hanno partecipato circa 70 milioni di persone. Gli organizzatori di eventi con la formazione risorta di Bob Marley, Amy Winehouse e Frank Sinatra avrebbero lottato per attirare una tale cotta di fan. Bloccato dal terrore sadhu drappeggiati di zafferano, con la pelle imbrattata di cenere e polvere, sono gocciolati in città in preparazione negli ultimi mesi.

Si stanno costruendo tendopoli e le stime sul numero di persone previste per il viaggio quest'anno si moltiplicano fino a 100 milioni. Ecco alcuni fatti festivi:

  • Sono stati costruiti 56,2 km di strada temporanea.
  • 18 ponti di barche sono stati eretti sui fiumi.
  • Ci saranno 35.000 copriwater.
  • Saranno distribuite 25.800 tonnellate di cibo.

La mitologia dietro il pellegrinaggio sembra contenere un numero simile di individui come indicano le stime del festival di quest'anno. Per quanto mi piacerebbe, non sento di poter catturare la stessa energia, o ammassare i suoi personaggi in una tale confusione celeste, nel modo in cui l'autore di questo riassunto su www.kumbhvillage.com è riuscito a:

C'era una volta il saggio Durvasa (saggio spiritualmente illuminato) visitò Amravati, la capitale di Swarga (il paradiso). Il saggio di buon umore intendeva vedere Lord Indra e incontrandolo affettuosamente offrì una ghirlanda di "fiori mai appassiti". Lord Indra li prese in modo casuale e passò la ghirlanda ad Airawat (elefante divino) che a sua volta schiacciò la ghirlanda sotto i suoi piedi. Adirato per l'arroganza di Lord Indra, il saggio Durvasa pronunciò una maledizione su di lui, privandolo di tutte le ricchezze, virtù e potere. Sapendo questo, il re demone Bali attaccò Lord Indra e portò via tutte le ricchezze e le proprietà virtuose. Gli dei furono indeboliti e quindi il Signore Vishnu (il preservatore dell'Universo) consigliò a Lord Indra che per riguadagnare i suoi poteri e splendore perduti aveva bisogno di ambrosia o Amrita (nettare divino). Per estrarlo dalle profondità dell'oceano, i demoni furono motivati ​​a ribollire l'oceano insieme agli dei. Il possente Mandarachal della montagna era usato come bastone per la zangola, il formidabile re serpente Vasuki divenne la corda per muovere la zangola, il Signore Vishnu sotto le spoglie di koorm (tartaruga) diede supporto dal basso e il Signore Brahma (il creatore dell'Universo) guidò il ribollire dall'alto .

Con la zangolatura, quattordici Ratna (gioielli virtuosi) emersero dall'oceano. Questi erano Veleno, Cavallo volante, Luna magica, Carro del cielo, Lira vibrante, Rambha (la sirena), Lakshmi (il paragaon della bellezza e il fornitore di tutte le ricchezze), Vishwakarma (l'architetto divino), Dhanvantari (il guaritore divino), Gajaraj (l'elefante divino), Kaustubh Mani, la conchiglia divina, Varuni (l'incantatrice) e l'ambita kumbh (brocca) di Amrit (nettare divino).

Con l'emergere dell'amrit, ci fu una lotta tra gli dei e demoni per il possesso dell'elisir divino. Lord Vishnu ha consegnato il kumbh (brocca) di amrit al divino Garuda (la montagna alata di Lord Vishnu). Garuda, che doveva portare la brocca di nettare al sicuro in cielo (Swarga), fu fermato in quattro luoghi dai demoni. Questi luoghi sono i giorni nostri Allahabad, Hardwar, Ujjain e Nashik, dove Garuda dovette mettere giù la brocca. Parte del nettare si è rovesciata in questi luoghi, santificandoli per sempre. (Come per Skand Puran, viene menzionata la storia della rimozione della brocca da parte di Jayanta, figlio di Lord Indra e l'episodio della fuoriuscita del nettare, mentre altri Puran - Vishnu, Brahamandu, Padma, Bhagwat, Agni, Mahabharat e Ramayana narrano la storia di Garuda il monte alato del Signore Vishnu).

Durante tutto il volo, Garuda è stato guidato dal Signore Brihasapati (Giove), quindi transitava nel rashi (zodiaco) Acquario, Toro e Leone. Sole e Saturno insieme alla Luna erano sul avanguardia nella protezione dell'Amrit Kumbh (brocca di nettare divino). Il volo di Garuda è durato 12 giorni (12 anni umani). Pertanto Kumbh viene celebrato circa ogni dodici anni.


Guarda il video: Explainer: What is Kumbh Mela festival in India? 60 Minutes Australia