Il nuovo sistema di monitoraggio degli squali avverte i bagnini tramite testo

Il nuovo sistema di monitoraggio degli squali avverte i bagnini tramite testo

Scienziati australiani stanno testando un nuovo grande sistema di monitoraggio degli squali bianchi che invierà un messaggio di avvertimento ai bagnini ogni volta che uno dei predatori si avvicina troppo alla riva.

Nell'ambito del programma, i ricercatori del Dipartimento della pesca dell'Australia occidentale hanno dotato oltre 70 grandi squali bianchi di etichette di localizzazione satellitare. Una serie di ricevitori acustici installati nel fondo del mare a mezzo chilometro dalle varie spiagge di Perth monitora i movimenti degli squali.

Ogni volta che viene rilevato un animale etichettato, i destinatari inviano automaticamente un messaggio di testo ai bagnini dell'area avvertendoli di pulire l'acqua.

I sensori trasmettono anche i dati ai ricercatori, che sperano di utilizzare le informazioni per costruire un quadro più chiaro del comportamento degli squali e dei modelli di movimento.

Il ricercatore senior Rory McAuley ha detto al Telegraph che gli squali sono stati rilevati solo quattro volte da quando i ricevitori sono stati messi online a maggio.

"Le informazioni che speriamo di raccogliere ci forniranno, si spera, alcune risposte alle domande che ci chiediamo sempre su quanto tempo gli squali bianchi trascorrono fuori dalle nostre spiagge, se tornano, c'è una stagione, tornano un anno dopo l'altro? ", Ha detto McAuley.

"Penso che la paura del pubblico nei confronti degli squali derivi in ​​gran parte dalla paura dell'ignoto."

Le spiagge di Perth sono tra le più pericolose al mondo per gli attacchi di squali. Negli ultimi nove anni ci sono stati 12 attacchi, inclusi due mazzate mortali.


Guarda il video: Lo squalo attacca, lacqua si tinge di rosso