3 ritratti di relazioni a distanza fallite

3 ritratti di relazioni a distanza fallite

Charleston / Firenze

"Tornerò verso Natale", mi dice al telefono.

Sean è in un taxi, diretto all'aeroporto. Lascerà gli Stati Uniti per vivere a Firenze, in Italia, per un anno. Il mio ragazzo è un artista e quale posto migliore per sviluppare il suo incredibile talento per la pittura se non in una delle città esteticamente più stimolanti del mondo?

Ma è il mio primo anno di college e il mio ragazzo da tre mesi sta volando attraverso l'Oceano Atlantico per studiare all'estero per un intero fottuto anno.

"Ho già un regalo di Natale per te", gli dico. "L'ho visto l'altro giorno e ho pensato subito a te."

Sospira. "Oh, per favore, non dire che è uno di quei libri di grandi dimensioni su Van Gogh."

"Ad essere onesto, l'ho visto arrivare", ammette.

Questo è esattamente quello che è.

Van Gogh è l'artista preferito di Sean. Il libro era in vendita per $ 5. L'avevo visto mentre esploravo il centro di Charleston il giorno in cui era partito, in una polverosa libreria di King Street. Sono così sentimentale: se mi imbatto in qualcosa che mi ricorda una persona, lo compro sempre per loro.

Ci diciamo che funzionerà, che saremo romantici e ci scriveremo lettere, che volerò in Europa per le vacanze di primavera e ci incontreremo a Nizza ed esploreremo insieme la Costa Azzurra, e lui ' mi dipingerò e che tutto andrà meglio dopo un anno.

Solo che è davvero difficile stare insieme quando sei a miglia di distanza. Le telefonate settimanali, i pacchetti di assistenza a sorpresa e le lettere sigillate di cera inviate tra me e Sean si riducono a un ripensamento quando il college mi raggiunge. Il clima mite di Charleston sprigiona l'energia naturale della città. Fluttuo tra le feste della confraternita, nei bar sportivi profumati di birra, nel dormire sui pavimenti disgustosi del dormitorio maschile e alla fine finisco nel letto di uno studente di scambio argentino.

Tradisco Sean un mese dopo che ha lasciato gli Stati Uniti. Non lo sa; Invento qualche bugia su come "questa cosa a lunga distanza" sia troppo difficile e che l'università sia eccessivamente stimolante, che un anno è davvero molto lungo per essere lontani l'uno dall'altro e che sarebbe meglio se iniziassimo a vederci persone.

All'inizio non parla. Il traffico di Firenze ronza in sottofondo. Cerco di visualizzare i suoi dintorni, questo bellissimo posto che tutti descrivono Firenze, ma il mio egoismo mi travolge.

"Ad essere onesto, l'ho visto arrivare", ammette. "E io capisco."

Ghana / Washington

Josh e io abbiamo iniziato a frequentarci durante il mio primo anno al college. Ha detto che mi amava dopo un mese; Ho detto che avevo bisogno di più tempo, ma dopo un po 'ho iniziato a ripeterlo, solo perché lo diceva così spesso. Ho pensato: "È così che funziona l'amore". Ma non è mai sembrato giusto al 100%.

È un ragazzo dolce, ma troppo dipendente. "Ho strappato di nuovo il mio ACL questa settimana", mi dice, sull'unico telefono cellulare condiviso tra me e altri dieci volontari con cui ho viaggiato in Ghana. "Sarò rintanato a letto per almeno un'altra settimana. Mi manchi così tanto, è pazzesco. "

"Mi manchi anche tu," gli dico, strofinandomi gli occhi affaticati. È mezzanotte in Ghana, le 20:00 a Washington, DC. Non abbiamo Internet nel mio villaggio e se vogliamo rimanere in contatto con i nostri amici, le nostre famiglie e altri significativi, siamo in balia dei loro programmi a casa.

"Ma non puoi chiamarmi tutti i giorni", cerco di spiegare. So che è solo. So che è depresso perché è stato licenziato dal suo lavoro estivo alla gelateria per aver definito il suo manager un "fottuto". So di essere l'unica cosa stabile nella sua vita ed è incredibilmente difficile per me essere così lontano da lui, fisicamente ed emotivamente.

Ma sono in Africa occidentale. Sono dolorante per aver trasformato le noci di palma in olio rosso sangue. Sono confuso dai sentimenti di privilegio dei bianchi e dal mio ruolo di volontario di microimpresa. Anche camminare dal nostro villaggio al mercato di Hohoe è estenuante; l'atmosfera è così umida, così densa che puoi assaporare l'aria. Fare docce fredde è diventato terapeutico.

"Cosa vuoi dire, non posso chiamarti tutti i giorni?" la sua voce è in preda al panico. "Mi manchi. Ti amo. Fa schifo che tu non sia qui. "

"Non puoi chiamarmi tutti i giorni", ripeto. "Perché non voglio che tu lo faccia. Perché sono molto impegnato e sto imparando così tanto su me stesso e non è giusto per gli altri, se mi chiami ogni giorno. "

Mi piace Josh, davvero. Ma il Ghana mi sta cambiando. Sto diventando più autosufficiente. Sto imparando a prendermi cura degli altri e dell'ambiente intorno a me. Solo perché sono la ragazza di Josh non significa che io sia uno psicologo libero - la maggior parte delle volte mi accontento dei suoi piagnucolii, ma quando le persone nel mio villaggio muoiono di malaria e l'elettricità si spegne a giorni alterni perché c'è una siccità in giro Lago Volta, le cose si mettono in prospettiva.

I problemi di Josh sembrano insignificanti rispetto alla mia amica Erika, che ha una grave infezione ai denti che non sarà mai guarita perché non può permettersi di vedere un dentista.

Un giorno, mi sveglio e so qualcosa. Il Ghana mi ha insegnato qualcosa, letteralmente dall'oggi al domani. Ispirato da questo sogno lucido, dico ad alta voce,
"Non sono più innamorato di Josh."

Perché non sono mai stato innamorato di lui all'inizio.

Praga / Charleston

"Allora ci vediamo tra quattro mesi, allora?"

"Sì," mi dice Michael. "Sì, andrà veloce. Finirà prima che tu te ne accorga. "

Cosa non dico: dopo aver svolto ricerche sul campo sulla cultura della moda ceca a Praga per quattro mesi, sono abbastanza sicuro che non voglio che finisca mai. Non voglio tornare a casa durante la recessione. Non voglio essere in un posto dove non so quale sia il mio scopo per esserci.

Michael ed io siamo condannati dall'inizio. Sono la seconda donna con cui è uscito, ho dieci anni più di lui (non possiamo nemmeno uscire a bere qualcosa perché ho solo 20 anni), e iniziamo la nostra relazione due mesi prima che io parta per l'Europa. Siamo pazzi l'uno dell'altro, ma non è abbastanza.

Ci lasciamo durante la settimana delle finali, tre mesi dopo il mio arrivo a Praga.

"Non volevo dirlo", mi dice Sarah, la coordinatrice del mio programma nella Repubblica Ceca, quando sente la notizia. "Ma sapevo che voi due non sareste durati. Non essere meschino o altro, ma relazioni sulla strada? Non funzionano mai. "

Quattro mesi a Praga si trasformano in un anno e mezzo. Sono consumato dalla cultura ceca; vivere, lavorare e viaggiare in tutta Europa mi eccita ed emoziona in un modo che nessun uomo potrebbe mai fare. Si tratta di essere indipendenti e responsabilizzati. Si tratta di prendere le mie decisioni ed essere libero dalle conseguenze sulla base delle emozioni di qualcun altro.

Anche se fossi tornato negli Stati Uniti il ​​giorno dopo la fine del mio programma accademico, Michael e io non saremmo insieme oggi. Non si sarebbe mai trasferito a New York, la mia base, e io non sarei mai tornato a Charleston, dove possedeva una casa invendibile in un mercato immobiliare invendibile.

Devi significare qualcosa per qualcuno. Devi avere un motivo per tornare. Devi avere un motivo per andare. Non ero disposto a tornare e Michael non era disposto a essere ovunque fossi.

E questo è tutto.


Guarda il video: Relazioni a distanza