23 leggi di altri paesi che gli Stati Uniti dovrebbero adottare

23 leggi di altri paesi che gli Stati Uniti dovrebbero adottare

Viaggiare è un ottimo modo per conoscere altre culture e modi di pensare. Mentre la maggior parte dei nostri incontri con il sistema legale di un paese ospitante di solito ruota attorno ai visti e agli uffici doganali, esiste un insieme di leggi molto più ampio e sottostante che guida il flusso della routine quotidiana e riflette i valori e le convinzioni di un popolo.

Ecco 23 leggi di tutto il mondo che, sebbene forse non perfette, potrebbero essere passi nella giusta direzione per rendere gli Stati Uniti un posto migliore in cui vivere.

La legge di Madre Terra

Il presidente boliviano Evo Morales ha recentemente promulgato la Legge di Madre Terra (Pachamama) del suo paese e lo Sviluppo integrale per vivere bene, un atto legislativo rivoluzionario che ridefinisce la Terra e tutti i suoi abitanti come un sistema vivente con diritti invece che una merce da sfruttare.

Felicità nazionale lorda

Espandendo le misurazioni convenzionali del prodotto interno lordo (PIL) della ricchezza per includere fattori non monetari come il benessere psicologico, la vitalità della comunità e la qualità ambientale, la felicità nazionale lorda (GNH) del Bhutan è un sofisticato strumento di indagine per misurare il livello generale di benessere della popolazione -essere. Le politiche proposte in Bhutan devono superare una revisione GNH simile a una dichiarazione di impatto ambientale negli Stati Uniti.

Legge sulle energie rinnovabili

La legge tedesca sull'energia rinnovabile impone che l'80% dell'energia del paese proverrà da fonti rinnovabili entro il 2050. Con i nuovi impianti eolici e solari e gli enormi investimenti nella revisione dell'intera rete, una conversione completa all'energia rinnovabile entro il 2050 sta diventando una realistica bersaglio.

Legge sui cambiamenti climatici

Il Regno Unito e il Messico sono i primi due paesi al mondo ad aver inserito nella legislazione nazionale obiettivi climatici a lungo termine. Il Climate Change Act del Regno Unito del 2008 impone una riduzione dell'80% dei gas a effetto serra rispetto alla sua base del 1990 entro il 2050, insieme a una serie di misure per raggiungere questo obiettivo. La legge recentemente adottata dal Messico istituisce l'Istituto nazionale di ecologia e cambiamento climatico, un'agenzia centralizzata per sorvegliare l'attuazione di tutte le sue politiche climatiche.

Divieto di OGM

Mentre circa il 90% del mais americano, della soia e del cotone sono attualmente coltivati ​​da organismi geneticamente modificati (OGM) e il 70% di tutti gli alimenti trasformati americani contiene ingredienti OGM, un numero crescente di paesi ha emanato divieti parziali o totali su semi e prodotti OGM . Kenya e Perù sono le ultime aggiunte, che si uniscono alla Russia, a numerosi paesi dell'UE e alla Bolivia, che ha sancito il divieto degli OGM nella sua Legge di Madre Terra.

Etichettatura OGM

Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Cina, Arabia Saudita, Thailandia, India, Cile e Sud Africa non hanno divieti definitivi sull'importazione o la coltivazione di colture OGM, ma richiedono l'etichettatura per gli alimenti contenenti OGM. Una recente iniziativa elettorale in California (Prop 37) che avrebbe promulgato l'etichettatura degli OGM è fallita per il più stretto dei margini, ma potrebbe aver segnato l'inizio di una crescente consapevolezza riguardo a questo problema.

Legge sull'agricoltura urbana

Quando l'Unione Sovietica crollò nel 1989, eliminando oltre il 50% delle importazioni alimentari di Cuba, il paese dovette adattarsi all'alimentazione della propria popolazione quasi dall'oggi al domani. Il governo cubano ha realizzato l'enorme opportunità non solo per una base alimentare più sana, ma più sovrana ed efficiente, promulgando una legge sull'agricoltura urbana che rende non solo legale, ma anche libero, adattare terreni pubblici inutilizzati in appezzamenti di produzione alimentare.

Educazione ambientale

I paesi di tutto il mondo sono giunti a riconoscere che la promozione del valore della tutela ambientale presso i suoi cittadini più giovani è fondamentale per il futuro del pianeta. In Costa Rica, uno dei pilastri della sua legislazione ecologica completa è la consapevolezza della protezione ambientale nella legge sull'istruzione primaria e secondaria. Nei Paesi Bassi, un'ordinanza sul ciclismo impone ai bambini di sostenere un test scritto e un test di equitazione, somministrato dalla polizia intorno ai 10 anni.

Leggi sulla bicicletta

Esistono leggi speciali sul traffico per il ciclismo nei Paesi Bassi. Il Dutch Bicycle Master Plan del 1999 enuncia queste leggi sul traffico progettate per rendere la bicicletta più sicura e incoraggiare una cultura della bicicletta in crescita. Ad esempio, in caso di collisione tra un'auto e un ciclista, l'assicurazione del conducente è automaticamente ritenuta responsabile.

Matrimonio omosessuale

I Paesi Bassi, la Svezia, il Portogallo, il Messico e il Canada consentono tutti il ​​matrimonio tra persone dello stesso sesso. Più di recente, l'Argentina è diventata il primo paese del Sud America a consentire alle coppie gay di sposarsi e adottare bambini, nonostante la sua popolazione prevalentemente cattolica.

Terzo riconoscimento di genere

A seguito di una sentenza della Corte Suprema che proibisce la discriminazione basata sull'orientamento sessuale o l'identità di genere, il Nepal ha recentemente iniziato ad attuare la sua legge sul terzo genere rilasciando certificati di cittadinanza a persone che non vogliono essere identificate come maschi o femmine.

Registrazione elettorale automatica

Mentre la registrazione degli elettori negli Stati Uniti è volontaria e spesso porta a confusione nel giorno delle elezioni e bassa affluenza alle urne, un certo numero di altre importanti democrazie ha liste elettorali federali che registrano automaticamente gli individui non appena compiono 18 anni o diventano cittadini. In Canada, ad esempio, il 93% dei cittadini aventi diritto è registrato per votare, rispetto al 68% negli Stati Uniti. Anche la Francia e il Cile hanno leggi sulla registrazione automatica degli elettori che comportano un'affluenza alle elezioni superiore al 90%.

Leggi sul finanziamento della campagna

Mentre la decisione Citizens United della Corte Suprema degli Stati Uniti ha praticamente venduto le elezioni americane al miglior offerente, altri paesi hanno leggi rigide sulla campagna. Israele impone un tetto al denaro che può essere speso per le elezioni. Il Regno Unito proibisce la pubblicità politica a pagamento, dando invece tempo libero ai partiti e ai candidati sulla televisione pubblica. In Francia, la campagna per la presidenza non può iniziare fino a due settimane prima del primo scrutinio.

Votazione obbligatoria

Dieci paesi, da Singapore alla Repubblica Democratica del Congo, impongono il voto obbligatorio. In Australia, ad esempio, il Commonwealth Electoral Act del 1924 impone a tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni di presentarsi al seggio elettorale il giorno delle elezioni e votare. Per facilitare il voto, le elezioni si tengono il sabato ei cittadini possono votare in qualsiasi seggio elettorale o per posta nelle loro schede.

Assistenza sanitaria universale

Mentre l'approvazione dell'Affordable Care Act ha avvicinato gli Stati Uniti a fornire una copertura sanitaria a tutti i suoi cittadini attraverso l'acquisto obbligatorio di piani assicurativi privati, quasi tutte le altre nazioni sviluppate hanno modelli misti che forniscono una copertura universale di base attraverso fondi pubblici, integrati da pagamenti privati tramite i datori di lavoro o un'assicurazione aggiuntiva.

Il servizio sanitario nazionale del Regno Unito è un buon esempio di un sistema sanitario completamente finanziato e gestito con fondi pubblici in cui tutti sono coperti e i pazienti non sono coinvolti negli aspetti finanziari e amministrativi del loro trattamento.

Congedo parentale

Tutte le nazioni del mondo tranne quattro hanno una qualche forma di politica sul congedo parentale che consente ai lavoratori in attesa di un bambino di rimanere a casa con il loro bambino per un periodo di tempo. Il Vietnam concede sei mesi di ferie al 100% della retribuzione. Estonia, Ungheria e Spagna garantiscono tre anni di congedo non retribuito.

In Canada, i genitori possono dividere un anno di congedo al 55% del loro stipendio. Gli Stati Uniti sono in compagnia esclusiva di Liberia, Swaziland e Papa Nuova Guinea, gli unici paesi che non garantiscono ai genitori un permesso retribuito per prendersi cura dei loro neonati.

Vacanza pagata obbligatoria

Sebbene la legge statunitense non imponga ferie retribuite per i dipendenti, le leggi sul lavoro dell'Unione Europea garantiscono ai lavoratori un minimo di quattro settimane di ferie pagate all'anno, oltre a ferie, giorni di malattia, congedo di maternità e altri permessi retribuiti ai sensi del diritto europeo. L'anno scorso la Corte di giustizia dell'UE ha persino stabilito che "un lavoratore che diventa inidoneo durante le ferie annuali retribuite ha diritto in un secondo momento a un periodo di ferie della stessa durata di quelle per malattia".

Orario di lavoro flessibile

Poiché le giornate lavorative degli americani diventano sempre più lunghe e numerose, le leggi sul lavoro dell'UE, come l'obbligo per la retribuzione oraria part-time di essere alla pari con la retribuzione a tempo pieno per lo stesso lavoro, hanno spostato i guadagni dei lavoratori realizzati in produttività verso più tempo libero.

Gli europei ora lavorano solo l'80-85% delle ore degli americani, grazie a leggi come il diritto di richiesta del Regno Unito o la storica legge olandese sull'adeguamento dell'orario di lavoro che consente ai dipendenti di ridurre l'orario di lavoro senza la minaccia di perdere il lavoro, i benefici, opportunità di promozione e retribuzione.

Emendamento di bilancio equilibrato

Le leggi fondamentali di Germania, Spagna e Italia, così come la Costituzione svizzera, richiedono tutte che lo stato non spenda più di quanto ci vuole. Sebbene la maggior parte degli Stati statunitensi abbia disposizioni per il pareggio di bilancio, il governo federale non è soggetto a tali restrizioni.

Giustizia riparativa

Incentrato su un processo cooperativo piuttosto che retributivo, le pratiche di giustizia riparativa hanno avuto origine nelle culture indigene, dai Maori in Nuova Zelanda alle Prime Nazioni del Nord America. La Commissione per la verità e la riconciliazione, riunitasi dopo l'apartheid in Sud Africa, ha dato sia agli autori che alle vittime la possibilità di raccontare la loro esperienza e guarire le ferite del passato. In Norvegia, il National Mediation Service Act definisce gli atti criminali come conflitti, consentendo agli attori di riparare il danno causato dal reato.

Rigide leggi sulle armi

Con circa 300 milioni di armi da fuoco civili in circolazione e 20 volte il tasso di omicidi di tutte le altre nazioni occidentali messe insieme, nessun altro paese sviluppato rende l'accesso alle armi facile come gli Stati Uniti. Il Giappone, il paese sviluppato con il minor numero di armi da fuoco e il secondo tasso di omicidi più basso al mondo, ha una legge sui libri che vieta il possesso di armi da fuoco dal 1958. Paesi come l'Australia e il Regno Unito hanno visto diminuire significativamente le morti legate alle armi dopo il decesso leggi severe sulla scia dei massacri con armi da fuoco negli anni '90.

Depenalizzazione della marijuana

Mentre i Paesi Bassi, con i suoi famosi coffeeshop, sono meglio conosciuti per la depenalizzazione della marijuana, paesi come Costa Rica, Ecuador, Croazia, Repubblica Ceca e Messico hanno tutti diversi gradi di tolleranza nei confronti del suo uso personale. In Cambogia, la marijuana può essere facilmente acquistata e fumata nelle aree pubbliche senza la minaccia di arresto.

Il Portogallo è il primo paese al mondo a depenalizzare l'uso di tutte le droghe, trattando i tossicodipendenti come malati invece che come criminali. Negli Stati Uniti, gli stati di Washington e Colorado hanno recentemente votato per legalizzare la marijuana, ma è ancora illegale a livello federale.

Legge sulla purezza della birra

Alla fine, qual è lo scopo di tutto questo se stai bevendo birra schifosa? La "Reinheitsgebot" (Legge sulla purezza della birra) tedesca risale al 1516, quando il Ducato di Baviera decretò che gli unici ingredienti da utilizzare nella produzione della birra fossero acqua, orzo e luppolo.

Mentre la legge provvisoria sulla birra del 1993 ha leggermente ampliato il Reinheitsgebot per consentire l'uso di lievito, malto di frumento e zucchero di canna in alcune birre, ai tedeschi piace ancora chiamare la loro bevanda nazionale "Gerstensaft" o succo d'orzo. Saluti!


Guarda il video: Sta per arrivare una rivoluzione in Europa?