Siamo tutti qui per scoreggiare

Siamo tutti qui per scoreggiare

Sto camminando per Dusseldorf con un bicchiere di vino di plastica.
Sono le 9:00 di giovedì.
Le lezioni di tedesco stanno per iniziare ma oggi non ci vado.
L'ultima volta l'insegnante mi ha picchiato davanti a tutta la classe.
È come di nuovo in quarta elementare.
Ma non questa mattina.
No, oggi ho altri piani.
Oggi scoreggerò per la città come un ubriacone.

Penseresti che ci sarebbero stati più vincitori in Germania.
Ma non ci sono.
Sono convinto che la polizia vada in giro, radunando i winos e distribuendoli alle città e ai villaggi di tutto il paese "secondo necessità".
Immagina una grande cassa di spedizione in legno con un'etichetta.

Contenuti:
Noah Pelletier

Occupazione:
Wino in allenamento

Destinazione:
Ovunque sia necessario

Vado al fiume.
Il fiume è lì, freddo e grigio e parzialmente bloccato da una squadra di costruzione che sta erigendo una recinzione lungo la passeggiata.
Questa è una vecchia parola, promenade.
Da qualche parte le persone di città dai capelli grigi stanno facendo il pieno di gilet di macramè.

Perché questi uomini fanno scherma il fiume?
Di chi è stata questa idea?
Il piano generale in qualche modo sembra spento.
Penso che dovrebbero costruire una recinzione intorno a McDonald's®.
Cosa farebbe il manager?
Come se la sarebbe cavata?
"Continua a schiacciare gli hamburger attraverso i buchi!" potrebbe gridare.
Immagina una staccionata che suda i Big Mac.

Immagine: autore

Il sole è caldo sulla mia schiena.
Mi dirigo verso la fermata del treno Heinrich-Heine.
C'è una sporgenza vicino a un gazebo dove mi piace guardare la gente.
A volte le persone mi guardano.
A volte vogliono di più.
Mi è stato chiesto eine Zigarette 43 volte da quando si è trasferito in Germania.
Nessuno sembra credere che non fumo.
Nessuno pensa, ragazzo, ho giudicato male quel ragazzo.
È più come, questo ragazzo è un pezzo di merda bugiardo.
Sono più scoraggiati che delusi.

C'è una promozione in corso nella piazza vicino alla mia sporgenza per osservare la gente.
La società di scarpe Fila ha trasportato un trailer rosso a due piani.
Un bel ragazzo mi si avvicina tenendo in mano una scarpa da ginnastica.
È maglia, il colore delle palline da tennis.
Mi mostra come ha cinque fori individuali per le dita dei piedi.
Bevo un sorso di vino.
"Uno per ogni dito del piede", dice.
Mi pento immediatamente di aver parlato con questo ragazzo.
No. Impara a dare alle persone una possibilità.

Mi chiede se voglio provarne un paio.
"Nessuna pressione", dice.
Sente che mi sta perdendo.
"Metterò un paio di calzini a cinque dita."
Cha-ching.
Ripeto la parola "calzini" come se fosse troppo bella per essere vera.
L'improvvisa voglia di prenderlo per il bavero si gonfia dentro di me.
Poi passa.
Lo seguo nella roulotte e mi tolgo gli stivali.

Ho messo la mia coppa di vino su una teca accanto a una scarpa viola con cinque dita.
I miei piedi sono molto stretti.
Le scarpe mi aprono le dita dei piedi.
Sembra che ci siano tazze di polistirolo tra di loro.

"Hanno un bell'aspetto!" dice una ragazza dall'aspetto piuttosto atletico con una maglietta Fila.
Qualcosa in lei mi irrita.
In nessun caso queste sneakers sono "fantastiche".
Sono pazzi.
Il suo commento mi attacca come una bandiera rossa che qualcuno ha acceso con un fiammifero
e infilato nella mia tasca posteriore.

Quindi questa ragazza carina, forse pazza, mi porta fuori dove monto una macchina ellittica.
Passano molte persone di tutte le età.
È una bella mattina.

Afferro le maniglie e trascino avanti e indietro i miei piedi dall'aspetto ridicolo in un percorso di forma ellittica.
Sembra tutto molto ridicolo.
Comincio a pompare con forza le mani e i piedi.
La macchina inizia a emettere un cupo ronzio.

Le persone si voltano e guardano di sfuggita.
Stanno assistendo al record mondiale di velocità per l'ellittica.
Indubbiamente, alcuni crederanno che queste ridicole scarpe mi abbiano aiutato a farlo.
Non sapranno mai il duro lavoro necessario per arrivare qui.
La mia carriera atletica è una carriera di approvazioni scarsamente negoziate.
Non accetterò mai più calze come pagamento.
Questo finisce oggi.

Il bel ragazzo si avvicina a me.
"Quindi, di dove sei?" "Cosa fai?" Roba piuttosto noiosa.
Sta cercando di distrarmi, quindi lo raffredderò sulla macchina.
Questa non è la tua normale macchina ellittica, capisci.
Questa cosa gira circa dieci volte più forte dei modelli da palestra.
Immagino che il mio piede scivoli via sotto i pedali e mi strappi una gamba e mi sloghi l'anca e mi schiacci le dita dei piedi una per una.
Si rigira tra le mani la scarpa color pallina da tennis.
Molto teso.

Voglio dire al ragazzo di bell'aspetto che potrebbe fare di più con la sua vita.
Ovviamente no.
Quel genere di cose potrebbe rovinare una persona, portarla fuori strada.
Poteva lui gestire l'essere un finto ubriacone?
Immagina questo bel ragazzo che si avvicina a degli estranei con una scarpa e una senza.
Una scarpa non è qualcosa che le persone normali perdono.
Guanti, sì.
Cappelli, sì.
Occhiali da sole, sì.
Ma se uno sconosciuto ti si avvicina con una sola scarpa, corri.
Non ne verrà fuori niente di buono.

Sette minuti dopo, sto ancora pompando sulla macchina ellittica.
Mi sento come se ci fosse un recinto invisibile intorno a me.
Voglio urlare: "Puoi unirti a me, ma non puoi giudicarmi!" alle persone che passano.
Ma non è necessario.
Il mio recinto invisibile tiene a bada i loro giudizi.


Guarda il video: 15 posizioni yoga che possono cambiare il tuo corpo