Tick ​​on a dragon: un'intervista con J. Maarten Troost

Tick ​​on a dragon: un'intervista con J. Maarten Troost

L'editore di MatadorLife Tom Gates scopre cosa c'è dietro l'ultimo libro di J. Maarten Troost, tra cui previsioni economiche preveggenti, la vita familiare di uno scrittore itinerante e l'arte cinese di espettorare il catarro.

Maarten Troost è l'autore di tre libri, tutti commoventi e divertenti. I fan del suo lavoro lo conoscono come ironico, spiritoso e un po 'commosso.

Le ultime novità di Troost, Lost on Planet China o How I Learned to Love Live Squid,

è un fantastico primer di un paese che sembra cavalcare una linea sottile tra brillantezza e follia assoluta.

Foto di Steve Webel

I tuoi due libri precedenti (The Sex Lives of Cannibals: Adrift in the Equatorial Pacific
and Get Stoned with Savages: A Trip Through the Islands of Fiji and Vanuatu) sono stati scritti su periodi di tempo in cui hai vissuto altrove. Perso sul pianeta Cina è circa un viaggio, ma sembra che comprenda più azioni per pagina. È solo perché la Cina è così maledettamente grande e affollata?

O potrebbe essere perché più che i primi due libri, che parlavano di vivere in luoghi lontani e di una sorta di riflessione e saggistica, il libro cinese segue le convenzioni consolidate del genere dei viaggi, dove il movimento dell'autore è il piccolo motore che spinge il libro in avanti.

Nei primi due libri potrei soffermarmi per un intero capitolo su qualcosa di piccolo - come il cannibalismo che ha colpito la comunità canina dell'isola di Tarawa, per esempio - e usarlo per fare una specie di punto più ampio sulle difficoltà della vita sugli atolli .

Nel Perso sul pianeta Cina Mi sono sentito obbligato a mantenere le cose a posto, in parte perché, come hai notato, la Cina è davvero un paese dal culo grosso e scrivere un libro piuttosto completo su di esso mentre cercava di mantenerlo - il libro - a una dimensione gestibile richiedeva un ritmo veloce.

Una volta che ho deciso di scrivere questo libro in un genere di viaggio, il fattore azione per pagina era in qualche modo preordinato, se ha senso.

Prendere appunti in un paese comunista a cui non piace il controllo mi darebbe The Willies. Ti sei mai preoccupato di essere scoperto?

Una cosa che la Cina fa eccezionalmente bene è che ha una straordinaria capacità di far sentire le persone davvero, davvero piccole. Mi sono sentito come un segno di spunta su un drago in Cina.

Foto dichicchun

Tutto ciò che riguarda il paese - la sua immensità, la sua enorme popolazione, la sua architettura, la sua storia - ha un modo per ridurre un individuo quasi insignificante.

Quindi mi sentivo abbastanza libero di tirare fuori il vecchio taccuino ogni volta che incontravo un'esperienza degna di nota. In effetti, le persone erano spesso attratte da guardare mentre scarabocchiavo quelle che per loro erano le linee e gli appunti imperscrutabili che costituiscono le nostre lettere. Era stranamente gratificante sapere che la mia scrittura era per loro mistificante quanto la loro calligrafia lo era per me.

Ho imparato un bel po 'di cose sugli sputi dal tuo libro. Potresti spiegare al novizio quanto succede in Cina?

Nessun posto al mondo celebra il Loogie come fa la Cina. In un dato momento in Cina, ci sono milioni di persone che vendono enormi palline di catarro e le espellono in grandi archi a cascata finché non schizzano sulle strade e sui marciapiedi. È fatto per ragioni medicinali, un modo per espellere elementi cattivi dal corpo.

Il governo ha osservato che gli occidentali trovano l'abitudine strana e un po 'icky e quindi hanno intrapreso una campagna per soffocare gli sputi. Posso solo sperare che falliscano.

Essendo cresciuto in una cultura sensibile al loogie, incontrare improvvisamente una nazione di palle da lancio è una di quelle esperienze in bianco e nero che periodicamente rendono i viaggi così gratificanti. Dovrei notare che lo intendo in senso ampio, filosofico e non come approvazione di spitball e simili.

A pagina 50 avevi praticamente predetto la crisi finanziaria che stava arrivando in America e l'hai fatto (suppongo, date le scadenze di pubblicazione) con 10 mesi di anticipo. Eppure la maggior parte degli americani sembra esterrefatta da ciò che sta accadendo. La maggior parte delle persone è solo così ignorante o sei solo così illuminato?

Cosa dire qui? Non sono contento di questo. Non si gongola. In effetti, questo mi terrorizza. Io, lo studente C in macroeconomia, potevo vederlo arrivare, mentre Ben Bernanke, Alan Greenspan, Hank Paulson et. al. non poteva. Ogni americano dovrebbe tremare di paura.

Ma dove penso di aver avuto il vantaggio in termini di accuratezza delle previsioni è stato che dal 2003-2005 io e mia moglie eravamo proprietari di case nell'area di Sacramento (storia lunga e divagante). Questo ci ha messo nel ventre della bestia che era la bolla immobiliare.

Per due anni abbiamo ascoltato i baristi di Starbucks parlare dei loro investimenti immobiliari e i parrucchieri di Great Clips discutere del loro imminente pensionamento ora che possedevano dodici case in California, Arizona e Florida.

Avevo iniziato a chiedermi da dove, esattamente, provenisse tutta questa casa che comprava denaro, il che ha portato ad alcune indagini sul mercato dei mutui e sul processo di cartolarizzazione dei mutui.

In un attimo stavo studiando il grafico di reimpostazione ARM del Credit Suisse e l'indice dei prezzi delle case Case-Schiller a lungo termine e questo mi ha fatto esaminare la relazione storica tra i prezzi delle case e il reddito familiare, e non è passato molto tempo prima che arrivassi a l'inevitabile conclusione che noi come società, come nazione, siamo completamente scherniti.

Ma vorrei aver sbagliato.

Yak: Delizioso o disgustoso?

Delizioso. Tuttavia, ho parlato con altri che si sono ammalati gravemente a causa del consumo di yak. Non credo però che sia stata colpa dello yak.

Sei una specie di femminuccia quando si tratta di aeroplani. Come affronti il ​​fatto che ci hai passato così tante ore?

Le parole "grande femminuccia" sottovalutano il problema. Ho problemi con gli aeroplani e dopo molte ore di discussioni con assistenti di volo e piloti mi rendo conto che non migliorerà. Sono solo cablato in quel modo. Non c'è niente che si possa fare. Potrebbe essere una paura di cadere. Potrebbe essere un problema di perdita di controllo. Non sono sicuro di quale sia la causa principale.

Ma in ogni caso, dopo molte ore di chat con i professionisti del viaggio aereo, mi rendo conto che il mio DNA non si presta a viaggi aerei senza panico. Quindi, quando possibile, guido o prendo l'autobus o, idealmente, un treno. Ma ovviamente, visto quello che faccio, spesso sono obbligato a volare.

E così salgo sull'aereo perché l'alternativa - un'esistenza ermetica e stazionaria - è inaccettabile.

Tengo tra le mani il tuo libro con copertina rigida. Cosa ne pensi del fatto che la parola scritta possa andare come il Kindle, non più rilegato da carta e colla (e una macchia di senape al miele)?

Forse perché sono stato all'estero per la maggior parte degli anni Novanta e quindi mi sono perso il grande balzo in avanti nell'era digitale, rimango saldamente nel campo degli alberi morti. Non riesco a immaginare un mondo senza libri fisici e non mi aspetto di vedere un mondo simile nella mia vita.

Ma hey, qualunque cosa. Se altri preferiscono leggere materiale lungo un libro su uno schermo, così sia. Non è che l'industria editoriale di libri possa permettersi di essere pignola.

I tuoi figli hanno una qualche comprensione di quello che fai per vivere?

Sì e no. È più come una cosa stagionale. Per la maggior parte sono lì per portare i bambini a scuola. Sono lì per preparare il pranzo. Sono lì per leggere storie prima del pisolino. Sono lì per aiutare con i lego e i compiti. Sono lì per scherzare. Sono lì per cena. E il bagnetto. E la storia.

E poi me ne vado.

Per un mese, due mesi, tre mesi, me ne sono andato, da qualche parte dall'altra parte del mondo. E poi torno ed è tutto a posto. E poi c'è la scadenza, che tendo a perdere, e tutto va a rotoli per un po '. Infine, c'è un libro. E poi ricominciamo daccapo.

Sei appena stato in India. C'è un libro in arrivo? Come valutano a livello mondiale di catarro?

La flemma non è un problema in India, quindi non sono sicuro di riuscire a tirarne fuori un libro. Scherzo.


Guarda il video: Travel writing a disappearing Oceaniaw. J. Maarten Troost: Reversing Climate Change podcast S2E9