Intervista a Steve Duncan, Urban Explorer

Intervista a Steve Duncan, Urban Explorer

Tutte le foto per gentile concessione di Steve Duncan. Tutti i diritti riservati.

Olivia Dwyer parla con Duncan del motivo per cui gli piace arrampicarsi nelle fogne e dei consigli che ha per i potenziali esploratori urbani.

[Nota del redattore: assicurati di dare un'occhiata a Photo Essay: Exploring Sewers, Utility Tunnels, and Catacombs Around the World, pubblicato ieri su Trips.]

Steve Duncan è stato un esploratore urbano per oltre un decennio, prima si è avventurato sottoterra come studente alla Columbia University di New York City. Da allora, è entrato nei mondi sotterranei negli Stati Uniti e in Europa, comprese le cave di calcare sotto Odessa in Ucraina e le grotte utilizzate per immagazzinare la birra dai birrifici di St. Paul, nel Minnesota.

Nel 2004 e nel 2005, Duncan ha ospitato lo spettacolo di Discovery Channel Urban Explorers ed è apparso su History Channel come esperto della metropolitana di New York. Più di recente, le sue spedizioni - e la sua fotografia - hanno ottenuto un po 'di stampa dopo una spedizione di una settimana nella Manhattan sotterranea con Erling Kagge, un esploratore polare norvegese.

Ma tiene tutto in prospettiva, dicendo: "Penso che" esploratore urbano "sia un modo per dire che sono un esploratore, ma non un vero esploratore, quindi non aspettarti che faccia molta strada".

Ora è tornato alla scuola di specializzazione in California, dove i suoi studi di storia pubblica lo tengono lontano dai tombini e dai tunnel ferroviari più di quanto vorrebbe. Si è preso un po 'di tempo durante l'orario di ufficio per parlare di come diventare un esploratore urbano, perché passa il tempo a guadare le acque reflue con gli scarafaggi e le lezioni di storia che ha imparato sottoterra.

OD: Dove hai acquisito le competenze che si traducono in esplorazione urbana?

Fogna di Sunswick Creek, New York

SD: La maggior parte è avvenuta lungo la strada. Sono venuto a New York per andare al college alla Columbia University. Mi sono subito innamorato di New York e ho iniziato la mia esplorazione urbana facendo tutte le cose turistiche. Quando sono arrivato per la prima volta, pensavo di andare a Times Square come una folle esplorazione.

Verso la metà del mio tempo al college ho preso il mio primo corso di storia urbana ... e ho pensato che fosse roba interessante e ho iniziato a vederne le tracce fisiche a New York. Negli anni successivi, mentre stavo curiosando, quello è stato il periodo in cui ho iniziato a fare le cose che faccio ora.

Ho provato a trascinare con me amici che prendevano lezioni di fotografia e avevano macchine fotografiche e non erano entusiasti, o non hanno ottenuto quello che immaginavo. Ho preso la mia prima fotocamera e non ho preso nulla che valesse la pena salvare per i primi due anni. Ho preso la fotografia in quel modo e me ne sono innamorato. ...

Mi sono appassionato un po 'alla speleologia, ma era allo stesso tempo: sto cercando di ricordare ora se sono entrato prima in una grotta naturale o in un tunnel ferroviario.

Cosa ti serve nella borsa per esplorare l'underground in un ambiente urbano?

Catacombe di Parigi

Quando vado alle fogne, questo è probabilmente il più pesante, e poi sono i waders dell'anca o del torace e un misuratore d'aria.

A questo punto cerco di prendere dei guanti praticamente per tutto. Soprattutto dopo un paio di anni fa, quando ho avuto una piccola caduta in un fiume sotterraneo e qualcosa mi ha perforato la mano. Il giorno successivo è stata questa infezione e sono stato vicino a perdere la mano o il braccio. Sono stato in ospedale per 10 giorni.

La regola standard dello speleologo è di almeno tre fonti di luce. Per i tunnel ferroviari in cui sei più vicino alla civiltà che potrebbe non essere necessario, ma per le fogne, penso che sia sicuramente una buona regola da seguire. Una lampada frontale, una torcia di riserva e poi una piccola luce. Per le fogne, cercherò di indossare qualcosa come una giacca softshell che posso chiudere con la zip intorno al collo.

A seconda della città c'è una fauna diversa. A Londra ho visto molti topi nelle fogne ea New York ci sono molti scarafaggi. Non c'è niente che mi faccia venire i brividi di più che vedere giganteschi scarafaggi enormi allineare il muro di un tunnel e pensare a loro che cadono e si infilano nella mia maglietta.

Parli di scarafaggi e fogne, due cose che la maggior parte delle persone cerca di evitare a tutti i costi. Cosa ti riporta in questi luoghi?

È davvero fottutamente figo. Amo di più le costruzioni sotterranee più antiche di epoca vittoriana. Continuo a tornare alle fogne perché questi sono solo il primo esempio di questa straordinaria infrastruttura urbana che è così raramente vista, così facilmente trascurata e così vitale per le città di oggi, così come per l'approccio storico alla città. Ma può essere vero anche per i tunnel ferroviari e per i tunnel dei servizi pubblici e del vapore.

Non mi piace mai dover provare a mettere via il mio treppiede nello zaino quando ci sono pezzi di merda e carta igienica attaccati al fondo.

Amo davvero l'eccitazione di essere in questo [spazio], di averlo per te, in una città incredibilmente enorme e densamente popolata e di avere quest'arena davvero vasta che puoi esplorare. ... Diventa più eccitante quanto più ti rendi conto di quanto siano importanti queste cose. Guardi qualcosa come Haiti e l'epidemia di colera laggiù - sono fogne inadeguate. C'è l'emozione di sapere come funziona una buona città.

Non mi piace mai dover provare a mettere via il mio treppiede nello zaino quando ci sono pezzi di merda e carta igienica attaccati al fondo. Certo, è brutto, ma una fogna sana in realtà non ha nemmeno un cattivo odore perché scorre - [odora] un po 'come un cortile. Sfortunatamente, molte delle fogne più vecchie non sono così salutari e si ottengono molte aree davvero brutte. Ma, sai, se fosse facile lo farebbero tutti.

Cosa pensi di aver imparato viaggiando vicino a casa, addentrandoti in strati di una città che la maggior parte delle persone non vede mai?

Vecchio acquedotto di Croton, New York

Penso che il passato sia un po 'come un paese straniero nella testa di molte persone, e ho decisamente iniziato con quell'eccitazione, quella cosa della capsula del tempo di andare a vedere un posto sotterraneo che è collegato al passato e sentire che sto mettendo piede in un luogo che mi ha riportato indietro di 100 anni.

Non la vedo più esattamente in questo modo. Lo vedo come qualcosa in cui c'è sia passato che presente. Rendersi conto che non è alieno e che quel cambiamento può avvenire nel tempo ti fa capire che abbiamo - sembra una cosa di ispirazione economica - ma che abbiamo il potere di apportare il cambiamento noi stessi.

A dicembre, hai fatto una spedizione sotterranea a Manhattan con Erling Kagge, un norvegese che esplora la natura selvaggia. Hai condiviso un linguaggio comune e un approccio simile?

Quello che è sempre difficile per me trovare sono persone che non sono solo disposte ma entusiaste di fare cose davvero stupide con me. ...

Erling ne era super entusiasta, mi ha detto: "Sì, sicuramente, non solo mi piace passare una settimana sottoterra, ma sono così entusiasta che fornirò la forza di volontà e la motivazione". Il che era molto importante per me ... fino a quel punto, penso che lo spirito fosse davvero simile, quella che consideravo un'eccitata follia.

Penso che Erling abbia un impegno e una visione di sé che supera di gran lunga la mia.

C'è mai stato un momento in cui ti sei messo nei guai o hai sperimentato qualcosa che ti ha fatto pensare due volte prima di farlo di nuovo?

Vecchio acquedotto di Croton, New York

Se tu dovessi camminare alla cieca in strada che attraversa Broadway a mezzogiorno e quasi essere investito, non ti farebbe ripensare ad attraversare la strada o vivere a New York. Ti farebbe pensare, devo prestare più attenzione a dove sto andando.

È sempre stato così - ho sempre pensato, devo stare più attento e non fare cazzate davvero stupide. Non sapevo che fosse una merda quando l'ho fatto; è solo in seguito che mi rendo conto che ci sono questi pericoli a cui devo prestare attenzione.

Cosa dici alle persone che chiedono consigli su come iniziare l'esplorazione urbana?

Dico ricercare la storia e curiosare, perché molte volte la storia è davvero noiosa di per sé, sfortunatamente, quando non la associ a una parte del mondo reale. E quando corri in giro esplorando, molte volte può essere divertente ma non comunica alcuna storia. Ma quando fai un po 'di entrambi, può dirti molto sui luoghi e rende entrambi molto più eccitanti.

Quando le persone mi chiedono, in particolare, "Voglio davvero fare esplorazioni urbane, in quale tunnel dovrei entrare o cosa dovrei arrampicarmi?" Dico loro che non posso davvero raccomandare di fare qualcosa di illegale e che non sarebbe esplorazione se avessero una guida. Ma auguro loro buona fortuna. Penso che le persone imparino di più quando lo scoprono da sole, anche se è qualcosa che tutti gli altri nel mondo sanno.

Visita Undercity.org per vedere altre fotografie di Duncan e guarda un video delle sue esplorazioni.

Connessione alla comunità

Per ulteriori informazioni sulle catacombe di Parigi, dai un'occhiata a Below Paris: How to Get Under the City of Lights.


Guarda il video: What Ive learned from exploring sewers: Steve Duncan at TEDxPhoenixville