Intervista al regista Charles Lanceplaine

Intervista al regista Charles Lanceplaine


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Charles Lanceplaine parla con lo scrittore dello staff di Matador Eric Warren della crescente cultura dello skateboard in Cina e del più grande skate park sulla Terra.

L'ultimo film di CHARLES LANCEPLAINE, Ordos, mostra gli skateboarder che squarciano le strade ei parchi di una città cinese quasi deserta, mettendo in prospettiva i massicci sviluppi urbani che il governo ha costruito in nome del progresso. Negli ultimi anni ha girato sulla scena dello skateboard in Cina, iniziando con il suo documentario sulla cultura dello skate di Shanghai in rapida evoluzione in Shanghai 5. Ho incontrato Lanceplaine a Shanghai tramite Skype.

EW: Da quanto tempo sei a Shanghai?

CL: Sono passati cinque anni ormai. Shanghai è la città più internazionale della Cina continentale. Un grande mix di culture. La migliore città per uno straniero. Altre città come Pechino sono molto affollate, molto inquinate. Shanghai ha un centro più piccolo. Muoversi è molto comodo.

Per un regista, è fantastico. Molto interessante visivamente. Adorano il neon qui.

Come si è evoluta la scena dello skate?

È iniziato alla fine degli anni '80 quando la Brigata Ossa arrivò in Cina. Poi, Luccicante del cubo ha davvero catturato i bambini. Ed è cresciuto da lì. Cinque anni fa, i marchi hanno iniziato a fare grandi eventi e sempre più bambini hanno iniziato a cavalcare. È bello vedere i marchi investire denaro negli eventi.

A causa della politica del figlio unico qui, i bambini iniziano a cavalcare solo dopo la laurea. Mette così tanta pressione sui bambini qui. La maggior parte dei pattinatori veramente bravi sono gli abbandoni delle scuole superiori. Quelli che vengono pagati. Sta iniziando a cambiare lentamente. Tra 20 anni ci saranno molti pattinatori.

Come si è evoluto il tuo cinema?

Ho comprato la mia prima macchina fotografica tre anni fa per fare un documentario sul pattinaggio. Non sapevo nulla di editing o angoli. Sono uscito con gli amici e li ho filmati. Avevo un lavoro tipo Spazio ufficio. È stato davvero orribile. Ho iniziato a fare video per evitarlo nei fine settimana.

Le riprese ti hanno trasformato in uno skater o il pattinaggio ti ha trasformato in un regista?

Il pattinaggio mi ha trasformato in un regista.

Mi ha fatto davvero clic nel 2008 prima delle Olimpiadi. Avevo il visto sbagliato e il governo cinese ha davvero iniziato a reprimere. Sono andati nei nostri uffici e hanno iniziato a controllare le persone. Sono stato arrestato per due giorni, interrogato. Quando sono tornato in ufficio, mi hanno detto che o posso restare a Shanghai e non ho un lavoro, oppure possono mandarmi in Indonesia per tre mesi.

Così sono andato in Indonesia. Ho preso la mia tavola. È stato allora che desideravo davvero avere una fotocamera per documentare tutti questi posti meravigliosi. Quando sono tornato in Cina, ho ricevuto la fotocamera. Ho iniziato a girare e un anno dopo ho rilasciato Shanghai 5.

Come è andato il film?

Il primo giorno in cui è stato rilasciato è diventato un Vimeo Staff Pick. Grazie Vimeo. Se non fosse stato per loro, forse avrei ancora un lavoro d'ufficio.

Quanto dei tuoi video di skate parla di "luogo"?

Sono cresciuto guardando i video di skate. Tutti guardano i trucchi, ma penso che dietro ci sia sempre una storia. Ecco perché non mi piace usare lenti fish-eye. Cerco sempre di impostare lo scatto in modo che tu possa vedere cosa succede dietro di esso. C'è sempre una storia del genere dietro lo scatto.

C'è ovviamente un elemento di viaggio, specialmente in Ordos - Volevi che questo fosse un film di viaggio?

Nessuno di noi era mai stato lì prima. Non avevamo informazioni, tranne che era una città fantasma. Non ho idea di cosa aspettarci, non sono nemmeno sicuro di poter rimanere in città.

Quando abbiamo visto il posto, è così vuoto. Hai solo la sensazione di viaggiare. È così surreale. Volevo creare un mix di pattinaggio e strade vuote. Ho appena trascorso giorni in giro per la città e se vedessimo qualcosa, ci fermeremmo. Non l'avevamo davvero pianificato.

Ti sei mai sentito strano pattinare su tutta quell'architettura incontaminata, o era semplicemente troppo fantastico per preoccuparsene?

Un pò di entrambi. All'inizio ci siamo chiesti se saremmo finiti nei guai. Poco prima che arrivassimo, un giornalista era stato cacciato. Deve aver scavato un po 'troppo a fondo nella cosa sbagliata. Uno dei ragazzi ha rotto una piastrella all'inizio, ma l'abbiamo rimontata e nessuno sembrava accorgersene.

In tutta la Cina c'è una bellissima architettura, ma non la curano bene, quindi non sembra importare se ci pattiniamo sopra.

Qual è il tuo prossimo video di viaggio sullo skateboard?

Potrebbe essere un'altra città fantasma. Ne ho trovato un altro e mi piacerebbe vederlo. È una sensazione molto interessante trovarsi in questi posti. Diventa un po 'inquietante dopo un po', specialmente in Cina, dove le città sono molto popolate.

Pensi che Ordos diventerà una destinazione per lo skate?

È strano vedere la reazione online. I bambini dicono: "Andiamo lì. È un paradiso per lo skate! " Ma non c'è niente da fare lì. Non ci sono ristoranti o altro. C'è un night club. Abbiamo provato ad andare ma non c'era nessuno.

E fa davvero freddo in inverno. Siamo arrivati ​​il ​​primo giorno di settembre e c'era già una pioggia gelata. Le persone non si trasferiscono davvero nella Mongolia Interna, vengono mandate lì.

Vedo molti film di viaggio sugli skateboarder che vanno in posti in cui non sono mai stati prima. Di cosa parla lo skateboard che sembra prestarsi a film di viaggio?

Esiste una regola non detta dello skateboard: non puoi entrare in un punto e fare lo stesso trucco di qualcun altro. Sei sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo.

Puoi andare sullo skateboard ovunque. E ovunque tu vada, c'è già una cultura dello skate. Quando viaggi in un posto e incontri skateboarder, hai sempre un amico. Qualcuno ti mostrerà in giro.

Che tipo di difficoltà incontri viaggiando in diverse parti della Cina, girando video di skate?

È super rilassato qui. La polizia è davvero tranquilla. Quando sei un giornalista o hai un visto per giornalisti, passi un periodo difficile, ma se stai filmando lo skateboard, loro guardano. A volte ci sono alcune guardie di sicurezza che hanno paura di perdere il lavoro.

In estate, Shanghai è una città molto umida. Le fotocamere si surriscaldano. Di solito apro il coperchio della batteria e della scheda, ma non si raffredda mai. Sto usando una Canon T2i e lampeggia sempre, ma continuo a rotolare e rotolare e non si spegne mai.

Quali precauzioni prendi quando si tratta di girare nell'ambiente urbano affollato?

In Cina, devi urlare alle persone. C'è molto controllo della folla. I cinesi non prestano attenzione. Dobbiamo sempre andare al momento giusto della giornata.

Ci sono sempre molti lavoratori edili. Si siederanno accanto a te e cercheranno di guardare attraverso il tuo mirino. Guarderai in alto e avrai, tipo, cinque ragazzi intorno a te.


Guarda il video: Intervista al regista e al cast del film Sicilian Ghost Story