140 paesi si sono classificati in base all'apertura agli stranieri

140 paesi si sono classificati in base all'apertura agli stranieri


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il World Economic Forum ha pubblicato The Travel & Tourism Competitiveness Report 2013, fornendo ricerche su come le comunità globali possono espandere questa parte della loro infrastruttura finanziaria. Ha campionato 140 paesi.

Un aspetto interessante dello studio, rappresentato graficamente dal blog World Views del Washington Post, è quali luoghi fossero più o meno "accoglienti" nei confronti dei visitatori stranieri. I risultati saranno sorprendenti per molti e, come affermato nell'articolo del Washington Post, "non esiste una semplice 'grande teoria unificante' ... nessuna singola variabile che spieghi i risultati".

Quella parte della ricerca si è basata su un'unica domanda: "Quanto sono accolti i visitatori stranieri nel tuo paese?" con una scala da 1 = molto sgradito a 7 = molto gradito. La maggior parte dei viaggiatori concorda sul fatto che questa domanda è soggettiva. Dopo tutto, cosa significa essere "straniero?" I ricercatori si riferiscono ai vacanzieri? Persone in viaggio per affari? Espatriati? Studiare studenti all'estero?

È giusto giudicare i viaggiatori che si presentano per una settimana su Instagram da Parigi e bevono vino francese fino a vomitare, contro gli antropologi su progetti di ricerca a lungo termine che studiano i ruoli di genere in Siria? E i sistemi militari di altri paesi? Quelli sono stati contati nello studio? Non è comprensibile che a un paese non piacciano gli stranieri che invadono e bombardano le loro case?

Sulla mappa ho cercato i paesi che avevo visitato. Il Regno Unito, in cima alla scala dell'accoglienza, è dove ho perforato la mia V-Card da viaggio. Tuttavia, ricordo che la gente del posto borbottava "Maledetto turista" quando mi imbatteva in metropolitana, e tutti i miei amici inglesi prendevano in giro le mie usanze americane. Le persone che ho incontrato non erano del tutto "accoglienti" e ci è voluto del tempo per conquistarle. Avevo bisogno di dimostrare loro che non ero solo un odioso vacanziere che faceva battute falliche sul Big Ben. Ma questo non è un sentimento specifico del paese, è cortesia universale.

Al contrario, la Slovacchia è quasi rosso scuro, ma è uno dei posti più belli e amichevoli in cui sia mai stato. Ho vissuto in varie parti del paese e sono stato accolto con gentilezza. I miei amici slovacchi erano curiosi della mia cultura e ho mostrato un sincero interesse per la loro. Uno di loro mi ha persino detto: “Vorrei che più persone visitassero la Slovacchia. Ma la gente non sa nemmeno che siamo un paese ". Per molti di loro, ero il primo americano che avessero mai incontrato.

Quindi forse ha a che fare con aspetti più ampi di una comunità. La Slovacchia potrebbe sembrare meno amichevole perché, ammettiamolo, quanti stranieri parlano slovacco? Altrimenti è difficile comunicare all'interno del paese e la comunicazione è un enorme parte del far sentire qualcuno benvenuto in un posto nuovo. E forse la Thailandia è uno dei paesi più accoglienti al mondo per via di tutte le entrate che genera attraverso il turismo.

Anche per la Cina sono sorpreso. Probabilmente sono uno dei maggiori esportatori di, beh, di tutto, stanno rapidamente diventando una superpotenza economica, e con un punteggio di 5,5, sono apparentemente inospitali per le persone che comprano la maggior parte delle loro schifezze? Dai.

Inoltre, non tutti i paesi sono stati intervistati, il che ho trovato davvero strano. Secondo lo studio, il Ghana ha un punteggio di benvenuto di 6,4, ma il suo vicino Togo, un paese altrettanto amichevole che lo studio elenca anche come una delle "Top 25 destinazioni meno restrittive", non è nemmeno colorato. Non sembrano esserci problemi politici o culturali che potrebbero aver influenzato l'inclusione del Togo nello studio, quindi forse i ricercatori si sono semplicemente dimenticati del Togo? Hanno anche dimenticato il Belize, una delle destinazioni di vacanza più popolari in America centrale. Non è nemmeno elencato dovunque all'interno del rapporto, così come, esiste?

Certo, alcuni posti rendono difficile per i visitatori stranieri, attraverso severi requisiti per i visti (come la Russia) o programmi politici (Corea del Nord?). Mi sento come se mi stessi perdendo la bellezza di Cuba, come raccontato dai miei amici canadesi ed europei che spesso sono in vacanza lì. Quindi gli americani potrebbero sentirsi come se Cuba non fosse accogliente a causa di Castro, o del comunismo, ma in realtà sono le strane regole del cambio di valuta degli Stati Uniti che impediscono alla maggior parte di noi di viaggiare lì.

Come giudichi davvero l'accoglienza di un paese? E a chi chiedi? Leader politici? Persone a caso fuori strada? Se qualcuno viene da te e ti dice "Ehi amico, il tuo paese accoglie visitatori stranieri?" come reagireste? Un uomo di New York potrebbe avere una risposta, ma una donna dell'Arizona potrebbe dire qualcosa di completamente diverso.

Chi ha ragione?


Guarda il video: Cosa pensi del CALCIO ITALIANO? Domande a CALCIATORI e TIFOSI -thepillow