Come i festival musicali sono la cosa più vicina all'utopia nella società moderna

Come i festival musicali sono la cosa più vicina all'utopia nella società moderna


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I festival creano e assumono una vita propria.

Un battito cardiaco inizia a formarsi una volta che ti unisci alla linea per miglia che entra nei cancelli. Per Bonnaroo e Coachella, c'è una corsa per uscire dall'autostrada per raggiungere la Farm o il Polo Grounds, un sospiro di sollievo una volta al check-in, allestire il campo base a tempo di record, quindi festeggiare con i tuoi compagni e vicini.

L'atmosfera spensierata di Bonnaroo si crea man mano che ti avvicini a Centeroo e se non sei travolto dal cuore e dall'anima del festival prima di scansionare il tuo braccialetto, devi controllare il tuo polso.

I festival si basano sul karma e sul sistema di scambio.

Aiutare gli altri paga. Dare una mano a un principiante del festival che allestisce un campo per la prima volta fa ridere in seguito sulle birre. Scambiare le puntate delle tende per la protezione solare va a vantaggio di tutte le persone coinvolte.

A volte le offerte non sono le migliori per entrambe le parti. Tre anni fa a Bonnaroo, ho barattato provviste da campeggio e un po 'di contanti con un vicino per un GPS nuovo di zecca. Sto ancora usando il GPS; il vicino ha comprato l'acido quel giorno con i soldi, e a sua volta ha perso l'acido in un temporale nel Tennessee quella notte.

La realtà è capovolta sul terreno del festival.

Non sudi la distanza tra le tappe (Lollapalooza), la distanza tra il recinto esterno della fattoria Bonnaroo e Centeroo, o la corsa in navetta a Coachella. Ti mordi la lingua quando i ragazzi della confraternita ti versano la birra addosso o la fila infinita di ragazze che si alza tra la folla verso la parte anteriore del palco.

Allo stesso tempo, Shakedown Street, body painting, lanterne celesti, puntatori laser e bacchette luminose per esprimere gioia non lo faranno fuori.

Costruisci la creatività degli altri.

La creatività è uno stile di vita, che sia nel modo in cui allestisci il campo, completo di bandiere di preghiera, un arazzo di Bob Marley, o la bandiera che hai passato troppo tempo a disegnare su Illustrator, alle tendenze dell'abbigliamento, al modo in cui cantavamo e applaudivamo nei panni di Jack Johnson ha rispettato "The Cave" di Mumford & Sons quest'anno al Bonnaroo.

Insieme alla musica, noi esseri umani veniamo coinvolti con e da altri. Ci uniamo come un amico mette in evidenza il festival su una GoPro, ridiamo mentre troviamo le nostre mosse nella discoteca silenziosa.

Puoi trovare ispirazione e motivazione per diventare un musicista.

Non c'è posto migliore in cui trasferirsi per diventare un musicista o migliori talenti. Dal ragazzo con la chitarra acustica che canta a una dozzina di persone in cerca di ombra nella tenda della birra, a Tom Petty e gli Heartbreakers che si scatenano fino a 50.000+, band di ogni genere e proverbiale gradino di successo sulla scala musicale sono a tua disposizione.

Vivi per l'oggi, ma intravedi un domani migliore.

Guardare oltre le esibizioni irripetibili (Bon Iver e Radiohead al Coachella 2012; Paul McCartney al Bonnaroo 2013), convivere con decine di migliaia di persone di diversi ceti sociali in tutto il mondo ai festival musicali ci insegna come trattare altri con rispetto e per godersi la vita che abbiamo ... e magari apportare miglioramenti.

La sostenibilità e le pratiche di benessere sono dietro ogni angolo e l'etichetta della gentilezza verso gli altri nel trarre il massimo dalla vita che ci viene data è fondamentale.

I festival creano la sensazione di fermare - o tornare indietro - l'orologio.

Non posso negare la vivacità giovanile che provo nel corso di un fine settimana trascorso con studenti universitari poco vestiti e ventenni a ruota libera durante i festival primaverili ed estivi. Anche se ho solo 33 anni, ogni anno mi sento come se stessi lentamente diventando il Wooderson dei festival musicali: invecchio e la folla rimane la stessa età.

I festival incoraggiano la diversità, la convivenza e l'unità.

I governi dovrebbero prendere atto di come il potere della musica aiuta tutti ad andare d'accordo. Indipendentemente dall'etnia, dall'età, dal sesso, dalla denominazione religiosa o dall'orientamento sessuale, nei festival c'è un'apertura e un'accettazione uniche. Batti il ​​cinque, sorrisi, abbracci e applausi abbondano.

Da nessuna parte l'unità si sente più fortemente che nei più grandi palcoscenici dei più grandi festival - il What Stage a Bonnaroo e il Coachella Stage - mari vivi e respiranti di frequentatori di festival che esultano e si aggrappano a ogni parola di un artista, insieme come una sola.

Hai la possibilità di sperimentare qualcosa di nuovo.

Offrire una serie di nuove band, amicizie, relazioni, tendenze, cibi, esperienze - naturali o indotte da sostanze chimiche - i festival musicali possono farti uscire dalla tua routine / zona di comfort: Hearing Macklemore e Ryan Lewis quest'anno a Sasquatch e Bonnaroo dopo il loro rilascio breakout Il colpo, catturando i Killers durante il loro salto nel Midwest a Lollapalooza ...

Lo stesso vale per il cibo; cogli l'occasione per provare la gamma di piatti della cucina del festival, da un impacco vegetariano ripieno a un famoso pezzo di pizza piccante.

Festival = libertà.

Nel corso di un fine settimana, il peso delle regole viene sollevato, anche se alle tue condizioni, a tuo rischio / ricompensa. I festival musicali sono una fuga dalla realtà, dalla routine quotidiana, dallo stress della vita.

Le tue decisioni più importanti sono le seguenti: vedere Florence and the Machine o Matt & Kim? Questa è la tua chiamata. Vuoi un biglietto VIP per 'Roo o un ritratto a olio di Phil Kutno di Jerry Garcia? La decisione spetta a te. I codici di abbigliamento (il buono, il cattivo, il brutto), i capi di microgestione e le figure autoritarie, le e-mail e la maggior parte delle restrizioni della vita non devono essere applicati.


Guarda il video: Sostenibilità. La parola non basta