Sulla visione di film nell'Europa multilingue (come cinefilo americano monolingue)

Sulla visione di film nell'Europa multilingue (come cinefilo americano monolingue)


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ho ribattuto al venditore il prezzo che mi aveva indicato per il mio biglietto. "Ventiquattro franchi svizzeri?" Ho chiesto se con il biglietto c'era qualcosa. "Ovviamente!" disse, come se fossi una combinazione extraterrestre e Village Idiot. “Ti diamo una visiera da portare a casa per le diverse, come dici, le immagini in tre dimensioni? Lo possiedi! E puoi anche scegliere il tuo posto. " Ha detto che ho anche ricevuto una caraffa personale di vino; anche se intendeva gentilmente questa notizia, non doveva essersi accorta che ero solo.

Ad ogni modo, solo un americano che viaggia da solo comprerebbe un biglietto da 24 franchi per vedere Il grande Gatsby, ubriaco, a Zurigo.

In questa particolare notte, ero in Svizzera (via Parigi) da quasi 20 giorni. Avevo guardato solo i DVD che avevo portato con me sul volo: La marcia dei pinguini (no, non l'avevo mai visto) e una copia di Redbox Rango (sì, era in ritardo di diversi giorni). Dato che trascorro la mia vita professionale e sociale a guardare film a Los Angeles, questo mi è sembrato una sorta di tradimento contro me stesso, e ho pensato di essermi allontanato abbastanza dai media per riprendermi un po 'quella notte. Non avevo previsto un addebito di $ 30 per un biglietto. Non ero preparato a tre serie di sottotitoli - francese, inglese e tedesco dialettico - per bloccare metà del campo visivo del pubblico. E di certo non mi aspettavo di lasciare il cinema con un casco 3-D che funzionava solo con i film di Baz Luhrmann.

Non era la prima volta che vedevo un film con i sottotitoli, ma era la prima volta che lo schermo era più sottotitolato che immagine. Non sono mai stato così distratto in tutta la mia vita. Volevo vedere il film perché, negli Stati Uniti - e anche in tutta Europa - Gatsby era un "film evento". Viaggiare o altro, 24 franchi o più, I. aveva per vederlo. Come ci si potrebbe aspettare, ripenso a quella notte di maggio e la considero una grande perdita di denaro, tempo e vino delizioso.

Dato che non parlo una parola di francese, sono stato costretto a presumere che il film fosse piuttosto buono.

Quando sono tornato a Parigi alla fine del mese, un film più artistico - Il passato, dallo stesso regista e scrittore del film premio Oscar Una separazione - stava suonando in un teatro di lusso a sud del Sacre Coeur. Per i miei gusti, anche questo era qualcosa che dovevo vedere. Non sarebbe stato aperto nelle sale americane per molti altri mesi e aveva appena vinto un premio per la recitazione a Cannes. Quando ho visto che stava suonando al Le Palais Theatre di Montmartre, ho comprato subito il biglietto da 10 euro.

Il passato è stato mostrato come Le Passe nella lingua è stato fatto: francese. Naturalmente, non aveva sottotitoli di alcun tipo, ma come un soldato (o un idiota) sono rimasto per finire la proiezione. Quando finì, i parigini si alzarono in piedi e applaudirono di cuore, diverse donne piansero e ci furono molti saluti. Dato che non parlo una parola di francese, sono stato costretto a presumere che il film fosse piuttosto buono.

Perché mi sono seduto Le Passe, Il grande Gatsby, e successivamente a Berna, in Svizzera, una pellicola di stampa Parigi, Texas con i sottotitoli in tedesco scarabocchiati fisicamente sullo schermo (sul serio)? È facile. Ero solo. Mi sentivo isolato nella mia mente a causa delle mie limitate capacità linguistiche. Non vedevo un film da settimane dopo aver concluso la settimana precedente con cinque film alle spalle. Ero sotto shock ed ero da solo, quindi ho cercato conforto.

Per quanto queste esperienze siano state sconcertanti per me - e credimi, guardare un film con sottotitoli scarabocchiati non è altro che surreale a livello di Dalì - ho ottenuto quello che volevo. Mi sono sentito un grande mecenate dell'arte del vedere Il passato a Parigi. Mi immaginavo come un membro dei letterati che guardavano Il grande Gatsby. E di certo mi sono sentito vendicato come critico cinematografico guardando l'incredibile Parigi, Texas.

Vale quasi la pena viaggiare da soli per un mese per sentirsi parte di una comunità a cui eri precedentemente straniero. Ma avrei dovuto sapere di comprare altro vino.


Guarda il video: Youtuber americano Briller parla Italiano: unanalisi linguistica #2 ITA listening sub ITEN