6 motivi per pianificare un viaggio è (quasi) meglio che farne uno

6 motivi per pianificare un viaggio è (quasi) meglio che farne uno


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

1. Tutto è possibile.

Fino al momento in cui fai clic su "acquista" su quei biglietti aerei, potresti andare ovunque. Sicuramente hai un budget e dei posti in cui vuoi andare, ma comunque, per un breve secondo puoi fingere di vivere la vita dei super ricchi, che puoi volare a Roma per cena e in Islanda per un bagno di fango.

Pianificare un viaggio significa sognare e, più sono selvaggi i sogni, meglio è. In quella prima fase della pianificazione non devi essere pratico. Puoi pensare pazzo: Sto andando in Nuova Zelanda quindi ovviamente dovrei vedere anche l'Australia, perché sono così vicini, amirite?!? Certo, a un certo punto dovrai ridurlo e contare i tuoi penny, ma non ancora.

2. Niente va mai storto.

Non devi calcolare i ritardi in aeroporto o le gomme a terra o le ore trascorse presso l'ambasciata degli Stati Uniti a Santiago cercando di sostituire il tuo passaporto rubato. Perché? Perché nel mondo fantastico della pianificazione del viaggio queste prove e tribolazioni non esistono. Sei un super viaggiatore e cammini sull'acqua. O, per lo meno, cammini per Trafalgar Square senza avere la merda di piccione tra i capelli.

3. Le imprese logistiche ridicole sembrano totalmente plausibili e per nulla fastidiose.

Certo, salirò su quell'autobus 24 ore su 24 per Igauzu e vedrò le cascate per tre ore e poi prenderò un aereo per Cuzco. Oppure stiamo guidando proprio vicino al Grand Canyon, quindi ovviamente dovremmo fermarci: mancano solo quattro ore. In fase di pianificazione, quelle quattro ore sembrano valerne la pena: dopo tutto, vedrai il Grand Canyon.

E in questo momento, non devi preoccuparti di quanto sarai affamato, di cattivo umore e completamente disinteressato alle cascate dopo 24 ore su un autobus. Puoi acquistare quel volo più economico con la sosta di 10 ore a Dallas perché, invece di preoccuparti di quanti Cinabons mangerai in quelle 10 ore, puoi pensare a tutte le cose divertenti che farai con i 100 dollari che hai appena salvato.

4. La pianificazione è un fantastico strumento di procrastinazione.

Qualunque cosa tu faccia per permetterti i tuoi viaggi, pianificare il tuo prossimo viaggio è probabilmente più divertente. Inoltre, a differenza di guardare 40 meme di gatti che cercano di infilarsi in scatole troppo piccole, la pianificazione del viaggio è in realtà importante. Stai risparmiando denaro guardando i voli da Istanbul a Budapest con 30 diverse compagnie aeree. Questo si chiama shopping comparativo, e anche se non sarai nemmeno vicino a Istanbul nel prossimo futuro, puoi chiamarlo lavoro.

5. Puoi comprare cose. Roba davvero interessante.

Odio fare shopping nella maggior parte delle circostanze. Penso che due paia di scarpe siano più che sufficienti per quasi tutte le occasioni e non mi vedrai mai a una svendita del Black Friday. Ma fare acquisti per un viaggio imminente è diverso.

Che io stia acquistando quella nuova valigia ultraleggera che sto guardando da un anno o che stia facendo scorta di pasti disidratati per un viaggio zaino in spalla, sento una palpabile spinta di eccitazione. Sta succedendo davvero! Whee! Inoltre, fare scorta per un viaggio è una scusa per andare a REI e giocare con quelle ciotole pieghevoli orribilmente costose ma assolutamente fantastiche, il che è già abbastanza eccitante da solo.

6. L'anticipazione ti rende felice.

Si scopre che c'è una ragione scientifica per cui amo pianificare i viaggi. Nel suo eccellente libro, Il progetto Happiness, Gretchen Rubin ci dice che uno dei modi più importanti in cui sperimentiamo la felicità è, al contrario, pensare alla felicità. Anticipare una cosa felice è una parte importante della felicità tanto quanto fare quella cosa felice. Fantastico, vero? (Oh, e l'altra grande parte della felicità, oltre a godersi il momento felice nel presente, è la riflessione. Sì, è vero, ti ho appena dato la licenza per scattare tutte quelle foto turistiche che fanno rabbrividire la tua famiglia.)


Guarda il video: Corso Social Media Marketing Base - Facebook


Commenti:

  1. Chayce

    Questo messaggio, fantastico)))

  2. Halley

    Sono finito, mi sto scusando, ma questo è completamente diverso e non che ne abbia bisogno.

  3. JoJogis

    Mi dispiace che interferisca, anch'io vorrei esprimere l'opinione.

  4. Ezra

    Certamente. Sono d'accordo con tutto il sopravvento.

  5. Imran

    Si Certamente. Sono d'accordo con tutto quanto sopra. Discutiamo di questo problema. Qui o a PM.



Scrivi un messaggio