Perché questo ragazzo del sud ha lasciato Dixie

Perché questo ragazzo del sud ha lasciato Dixie


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

1

Io e la mamma eravamo al banco dei prodotti locali quando un uomo anziano e ben rasato iniziò una conversazione. Indossava un doppiopetto, anche se fuori faceva caldo come la merda. In seguito avremmo riconosciuto questo come il primo segno di guai.

"Allora," disse. "Che chiesa frequenti?"

All'epoca avevo cinque anni. La nostra famiglia non era religiosa, ma nella Carolina del Nord rurale negli anni '80, molte persone rompevano il ghiaccio parlando di religione. Nessuno ha chiesto: "Vai in chiesa?" era come chiedere: "Inalate ossigeno?" Sarebbe stato stupido rispondere "Non lo so", poiché questo invitava solo ad altre domande. Ma sarebbe stato un suicidio dire "da nessuna parte": questo era il marchio dei pagani.

Per evitare tale imbarazzo, all'incirca una volta al mese durante la scuola elementare, mia madre mi interrogava.

"Cosa gli dici?" avrebbe detto.

E io ripeto, per l'ennesima volta, "Swansboro United Methodist Church".

2

Una volta mi stavo arrampicando sui carrelli della spesa nel Piggly Wiggly quando una donna con una tuta e capelli neri corvini entrò a grandi passi.

"Stai per cadere", mi ha detto con un forte accento nordico. E poi se n'era andata.

La mamma stava parlando con qualcuno appena fuori dalla porta principale, ma mia sorella minore era lì, quindi ho avuto un testimone per dimostrare che era successo davvero: uno yankee onesto con Dio mi aveva parlato!

Fin dalla tenera età, io e mia sorella abbiamo imparato a diffidare degli yankee. La parola-y era come una parolaccia in casa nostra. Questo spiegherebbe la nostra ossessione per l'accento proibito.

"Yah andando a frugare! Yah andando a caccia! " abbiamo cantato.

Quando siamo arrivati ​​alla sezione della carne, avevamo ripetuto la frase almeno cento volte.

"Yah-Yah-Yah, Yah scapperà!"

La prima parte della frase ci è piaciuta molto, ma era solo un preludio all'ultima parola, autunno. Piace caffè e cane, erano parole che gli yankees non riuscivano a pronunciare correttamente. Da bambini, era nostro dovere sfruttare questo.

"Ei, tu? Chi io? Sì tu. Yah andando a caccia! "

Probabilmente non ci saremmo aggrappati alla frase se questa donna non fosse stata così diverso: I capelli neri. I gioielli d'oro. Quella tuta da ginnastica ridicola e il passo deciso, come se lei avesse da qualche parte meglio essere di Piggly Wiggly.

Crescendo nella Bible Belt, la mia intera identità è stata costruita attorno all'essere un estraneo, un ribelle. Non mi era mai venuto in mente che, al di fuori del Sud, potessi essere considerato schietto, conservatore.

Durante il viaggio verso casa, la ripetizione è continuata e nostra madre ha raggiunto il suo limite.

"È abbastanza!" gridò, azionando il freno. "Non voglio sentirlo yankee parlare ancora. " Emise un suono tagliente, come per schiarirsi la parola-y dalla sua gola.

"Ma per quanto riguarda gli Starkes?" Ho detto. Il loro figlio aveva la mia età e qualche volta dormivo. "Sono di New York. Questo fa loro Yankees? "

Mia madre ci pensò su e disse: "Sono diversi. Sono qui da molto tempo. "

Avevo bisogno di chiarimenti, ma quando hai sette anni non è saggio sfidare la logica dei tuoi genitori, soprattutto quando nel baule c'è un cartone di gelato con il tuo nome sopra.

3

Tredici anni dopo ero seduto in una stanza del dormitorio. Il mio college era a un'ora e mezza di macchina da casa, circondato da campi di tabacco e mais. Non avevo mai lasciato il sud, non avevo mai viaggiato a nord della linea Mason-Dixon. E non avevo intenzione di farlo. Tutto ciò di cui avevo bisogno era proprio qui e nessuno poteva dirmi di diverso.

Sono diventato amico di un ragazzo nella mia sala di nome Aric. Fino al suo arrivo in North Carolina per l'università, non aveva mai vissuto da nessuna parte tranne che nel New Jersey. Penso che ci siamo trovati entrambi ugualmente curiosi. Il nostro primo incontro è stato teso, ma mi ha messo a mio agio offrendomi qualcosa chiamato Tastykake e complimentandosi con il mio tappeto astroturf.

"Queste cose koffee kake sono piuttosto buone", gli ho detto.

"Vengono da Philly", ha detto. "Ti piacerebbe lassù."

Si Giusto, Ho pensato.

4

La mia vita da meridionale incontaminata si è conclusa un anno dopo, quando ho attraversato il confine di stato del New Jersey. A differenza del Sud, dove la guida è abbastanza semplice, qui c'erano caselli inutili e un fenomeno esasperante noto come jughandle.

Due giorni prima di Capodanno, Aric mi ha portato a una festa in casa dove le ragazze indossavano un mucchio di trucco, orecchini a cerchio di botte e il tipo di abbronzatura profonda e dorata spesso associata ai pescatori del terzo mondo. Ho pensato, Dove sei stata tutta la mia vita? Mi sono avvicinato a questa ragazza e mi sono presentato.

"Oh mio Gawd," lei disse. "Di dove vieni, dolce casa Alabama?"

Era una versione più giovane e carina della signora che mia sorella e io avevamo preso in giro tanti anni prima. Solo che ora lo scherzo era su di me. Il mio accento. I miei vestiti. L'abbronzatura del mio contadino: ero un alieno nel mezzo di una strana nuova civiltà.

Crescendo nella Bible Belt, la mia intera identità è stata costruita attorno all'essere un estraneo, un ribelle. Non mi era mai venuto in mente che, al di fuori del Sud, potessi essere considerato schietto, conservatore. Per un po 'di tempo questa è stata una realizzazione devastante.

Alla fine, viaggiare verso nord mi ha aiutato ad apprezzare il sud in un modo nuovo. Ha contestualizzato le cose, ma soprattutto, mi ha incuriosito di vedere di più. Ovviamente, ci vorrebbero altri tre anni prima che trovassi il coraggio di fare le valigie, guidare verso ovest e, ancora una volta, vedere il mondo per la prima volta.


Guarda il video: THIS IS RACISM - CIAO TERRONI