4 motivi per cui le mie vacanze da bambino erano inutili (e 2 motivi per cui sono contento di esserci andati comunque)

4 motivi per cui le mie vacanze da bambino erano inutili (e 2 motivi per cui sono contento di esserci andati comunque)

Ho detto a mia madre che era egoista a portarmi in tutte quelle vacanze quando ero giovane. Ho detto che se avessi figli, non li porterò fuori dal paese fino a quando non avranno compiuto 10 anni circa. Oltre ad essere una figlia terribile, ho davvero ottime ragioni per le mie affermazioni.

Tutto quel viaggio era per lei, non per me.

Ho chiesto a mia madre perché aveva portato me e mio fratello agli Universal Studios quando avevo due anni e lui era praticamente ancora un feto.

"Mi è piaciuto vederti felici ragazzi", ha detto. È una dolcezza. Tuttavia, penso anche che averci in vacanza con lei abbia reso la sua esperienza più ricca. I genitori che viaggiano con i bambini tendono a interagire con più persone e a vedere i luoghi che visitano con occhi da bambino, con una prospettiva fresca e divertente.

Viaggiare con i bambini e vedere le loro reazioni a nuove viste, odori e suoni è un'esperienza davvero arricchente e una grande opportunità per foto memorabili, perché è tutto ciò che i bambini sapranno di quelle esperienze.

Non ricordo nessuno di quei viaggi che abbiamo fatto.

Sono andato in Giamaica un paio di volte da bambino. Ho cavalcato un asino, nuotato nell'oceano, esplorato le grotte calcaree a Negril. Prima di iniziare a dire quanto sia fantastico e quanto sei geloso, fermati. In realtà sono un po 'risentito per l'intera faccenda.

So di aver fatto quelle cose solo grazie alle foto che hanno scattato i miei genitori. Oltre a ciò, mi frustra il fatto di essere presente per cose da bambino - come incontrare Topolino e scalare Dunn's River Falls - che non ho avuto l'opportunità di fare da adulto.

Quello che ricordo, ero troppo giovane per apprezzarlo.

Abbiamo fatto un viaggio dal Canada attraverso gli Stati Uniti fino alla Florida, fermandoci in città come New York e Atlanta per salire sull'Empire State Building e visitare i monumenti dei diritti civili, e tutto quello che volevo fare era guardare film nel furgone, quindi potremmo arrivare a Disney World più velocemente.

Non riuscivo a cogliere il significato storico e culturale di ciò che stavo vedendo e quindi, nonostante le buone intenzioni, a me è sembrata una perdita di tempo.

È stato completamente indulgente.

È piuttosto indulgente portare i bambini in posti costosi e terre lontane solo per divertirsi. Mio fratello ed io siamo andati a Disney World quando eravamo molto giovani, e letteralmente tutto quello che volevamo fare era giocare nella piscina del nostro hotel.

Quando ho detto al mio partner che da bambino ho soggiornato in resort all-inclusive, è rimasto completamente sorpreso. Mi ha detto che in vacanza lui ei suoi fratelli avrebbero giocato a un gioco chiamato Pooh Sticks, ed è uno dei suoi ricordi più belli di viaggio da bambino. Non andavano lontano, ma si divertiva a giocare a un gioco semplice che prevedeva il lancio di bastoni su un ponte. Ho riso e ho pensato che gioco stupido, ma dopo qualche riflessione ho capito che la sua storia parla del fatto che le vacanze non devono essere elaborate per essere memorabili.

Prima di criticarmi per essere un monello viziato e privilegiato, dovresti sapere che non è così. Riconosco di essere stato molto fortunato, ma so anche che mia madre ha sacrificato molte cose affinché io e mio fratello potessimo viaggiare ed essere felici. In effetti, era d'accordo con me su alcuni di questi punti, soprattutto sul fatto che sarebbe stato meglio aspettare fino a quando non fossimo più grandi per alcuni dei grandi viaggi.

* * *

Eppure, dopo averci pensato ancora, sono disposto a fare alcune concessioni. Anch'io ho avuto molto da queste vacanze.

Sono cresciuto con una mentalità molto globale, con un interesse per i viaggi, la cultura e la lingua.

Grazie al viaggio, sono diventato visceralmente - piuttosto che concettualmente - consapevole delle diverse culture e dell'esperienza globale. Avevo una famiglia in tutto il mondo e sono cresciuto sapendo di fare le cose in modo diverso dagli altri.

Dalla nascita, i bambini costruiscono connessioni neurali nel cervello. Più esperienze nuove e diverse ha un bambino, più complesse sono le connessioni, che a loro volta lo rendono più curioso, intelligente e adattabile di quelli con una routine prevedibile. Penso che se non fosse per il viaggio, non sarei letteralmente la persona che sono oggi.

Ho coltivato la mia voglia di viaggiare attraverso lo studio della lingua e della cultura mentre crescevo, qualcosa che continuo a fare viaggiando lentamente e vivendo all'estero. Pensando alle persone che conosco che non hanno avuto l'opportunità di viaggiare all'estero così giovani, molti non vedono davvero il motivo di trascorrere del tempo in paesi stranieri oltre a fuggire dal freddo inverno canadese.

Ho imparato che qualsiasi viaggio andrà bene.

Non facevamo sempre lunghi viaggi, ma io e mio fratello facevamo molte cose nuove con i nostri genitori e diversi membri della famiglia. Anche se potrebbe non essere stato un nuovo paese o continente, era comunque un viaggio perché stavamo cambiando la nostra routine ed esplorando qualcosa di nuovo. Alcuni dei miei ricordi più belli riguardano le feste di compleanno in un posto dove non ero mai stato prima, andando a pattinare sul ghiaccio e nuotare.

Viaggiare significa sfidare la tua prospettiva ed esplorare, e non è necessario portare un bambino attraverso un paese per farlo. Può iniziare nel tuo cortile aiutandoli a vedere qualcosa in un modo che non avevano prima, cercando lo straordinario nell'ordinario. Perché è così che si sente viaggiare: vedere ciò che è straordinario in qualcosa che è quotidiano per altre persone.


Guarda il video: ЧТО НЕ ТАК С ФАНТАСТИЧЕСКИМИ ТВАРЯМИ 2? Обзор со спойлерами