Safari artico: 13 immagini crude dalla terra degli orsi polari

Safari artico: 13 immagini crude dalla terra degli orsi polari


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

NOTA DEL REDATTORE: come parte della nostra campagna Esplora il Canada come un locale, abbiamo co-sponsorizzato un concorso in cui un fotoreporter ha ricevuto un viaggio gratuito per andare in missione fino all'Artico. Il fotografo di viaggio Bill Drumm ha attirato la nostra attenzione per i suoi progressi nella fotografia naturalistica e questo tweet:

    I più grandi #polarbears sono alti 12 piedi e pesano 2.200 libbre. O 2.365 libbre dopo aver mangiato un fotografo. bit.ly/Q2A19z #ExploreCanada.

Insieme a Frontiers North Adventures, Travel Manitoba ed ExploreCanada, abbiamo inviato Bill a Churchill, Manitoba, in un viaggio per trovare e fotografare i più grandi predatori terrestri del mondo. Bill ha poi osservato: "L'opportunità di fotografarli e filmarli è stata indescrivibile, dandomi una connessione con l'Artico che non avevo mai provato prima, ma che ora porto sempre con me". Il seguente saggio fotografico è tratto da quel viaggio.

1

Una trappola per orsi vicino a Churchill, Manitoba, Canada. Queste trappole sono innescate con carcasse di foche e posizionate strategicamente intorno alla piccola città per intrappolare eventuali orsi curiosi. Churchill è una città di meno di mille persone ed è posizionata vicino alla più grande concentrazione di orsi polari del pianeta. Qualsiasi orso intrappolato viene portato alla prigione degli orsi polari, una struttura in cui gli orsi sono tenuti temporaneamente, prima di essere trasportato in aereo fuori città e in profondità nella tundra.

2

Il cucciolo di cane da slitta più carino e piccolo di Churchill, sulla sua catena fuori da un negozio in città. Per centinaia di anni le slitte trainate dai cani sono state il principale mezzo di trasporto nell'Artico durante i lunghi inverni. Oggi, le slitte trainate dai cani sono utilizzate principalmente come attrazione turistica a Churchill. L'economia locale una volta era alimentata dall'esportazione e dal commercio di cereali, ma oggi il turismo porta più dollari che commercio.

3

Tundra Buggy # 13, gestito da Frontiers North Adventures, alla stazione di Churchill. I buggy della tundra sono grandi veicoli simili a autobus con pneumatici per monster truck che attraversano la tundra come niente. C'è un caminetto sul retro dell'autobus e una grande piattaforma panoramica sul retro. È il modo più sicuro per vedere da vicino gli orsi polari selvatici affamati. Il nostro autista di buggy era JP McCarthy, un tizio rilassato che indossa cappelli da baseball a becco dritto e organizza tour di eliski quando non è alla ricerca di orsi polari. Era divertente e abbiamo trovato subito gli orsi nel nostro primo giorno di safari con gli orsi polari.

4

Proprio quando il sole ha cominciato a spuntare all'orizzonte, abbiamo trovato il nostro primo orso polare. Dieci minuti dopo l'inizio del tour ci siamo imbattuti in questo tizio, che si è appena svegliato dopo una fredda notte accovacciata nella tundra. Gli orsi polari si radunano in gran numero lungo la baia di Hudson mentre aspettano il ritorno del ghiaccio marino per poter cacciare.

5

Un gruppo di turisti fotografa un aggressivo orso polare maschio che abbiamo chiamato Scar, mentre si lancia sul buggy della tundra. Scar ha ripetutamente cercato di salire sul veicolo, anche mettendosi in punta di piedi per prendere un pezzo di noi. Questi grandi veicoli consentono una vista incredibile dei più grandi predatori terrestri sulla Terra.

6

Scar è saltato sul passeggino e si è avvicinato molto alla mia macchina fotografica e alle mie preziose dita. Dai un'occhiata a questo video per vedere quanto fosse vicino, a un certo punto a pochi centimetri dalla mia GoPro.

7

Cicatrice si nutre di una carcassa di uccello mummificata che ha scavato nella tundra. Gli orsi polari digiunano per mesi mentre aspettano che il ghiaccio ritorni nella Baia di Hudson. I grandi animali hanno bisogno di foche ricche di grasso per il sostentamento, e sulla terra non c'è semplicemente nulla da mangiare, tranne le carogne occasionali. Questo è ciò che può rendere pericolosi gli orsi polari; stanno letteralmente morendo di fame mentre si radunano vicino alla città di Churchill. Subito dopo il nostro viaggio, un uomo e una donna sono stati sbranati da un orso proprio nel centro della città. Le persone qui imparano a essere sempre vigili contro gli orsi, ma gli incontri occasionali sono inevitabili.

8

Dopo aver mangiato la carcassa dell'uccello, Scar si sentì abbastanza soddisfatto di se stesso e fece un grande sorriso prima di addormentarsi. Questo era probabilmente l'unico cibo che l'orso avrebbe avuto per molto tempo, e gli è piaciuto.

9

Tuttavia, la fame di un orso non è mai saziata, specialmente da una gracile, vecchia gallina di selvaggina. Così Scar ha deciso di fare del suo meglio per accedere alla cucina all'interno di questo lodge di buggy nella tundra dove stavamo. Riuscì a far entrare la testa in cucina, spaventando lo chef alle 5 del mattino una mattina. Per un animale di 1.000 libbre, gli orsi polari possono essere furtivi.

10

Scar si scuote la recente nevicata di dosso il cappotto, la mattina presto nel nostro ultimo giorno di tour con Frontiers North. Durante il nostro tour abbiamo visto tutte le stagioni in tre giorni. Il primo giorno era caldo e soleggiato, il secondo progressivamente più scuro e più freddo, e il terzo una tormenta totale. Se sei un orso polare, tutto ciò che devi fare durante una tempesta è accovacciarti e aspettare. Più nevica e fa freddo, prima tornano il ghiaccio e le cene.

11

Ma per ora Scar deve aspettare, cercando cibo nell'eterna tundra finché il ghiaccio non ritorna di nuovo.

Cosa ne pensi di questa storia?


Guarda il video: Russia: terra selvaggia - LArtico