10 dei migliori gol in Coppa del Mondo di tutti i tempi

10 dei migliori gol in Coppa del Mondo di tutti i tempi


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

MENTRE LA COPPA DEL MONDO DI QUEST'ANNO avrà sicuramente la sua giusta quota di scioperi elettrizzanti, gli anni passati ci hanno dimostrato lo stesso. Dai un'occhiata a 10 dei nostri gol preferiti della Coppa del Mondo di tutti i tempi, senza un ordine particolare.

Diego Maradona: Argentina vs Inghilterra, 1986

No, non è il famigerato obiettivo della "Mano di Dio". Questo è arrivato meno di 5 minuti dopo durante la stessa partita. Dopo aver ricevuto la palla, Maradona ha acceso i motori dei jet e ha percorso 60 metri in 10 secondi, dribblando quattro difensori inglesi (Terry Butcher ha avuto la gioia di essere sbattuto due volte) e il portiere Peter Shilton prima di rilasciare la palla in una porta aperta. Sebbene sia ancora oggetto di dibattito, l'obiettivo è stato votato come Gol del Secolo per la Coppa del Mondo FIFA nel 2002 dai fan di tutto il mondo.

Dennis Bergkamp: Olanda vs Argentina, 1998

Dennis Bergkamp ha impiegato meno di 2,5 secondi per formulare una soluzione all'1-1 al 90 'del match dei quarti di finale tra Olanda e Argentina: tre tocchi di palla di precisione (tutti effettuati con il piede destro). Al primo tocco, Bergkamp controlla con grazia il passaggio lungo di Frank de Boer prima di chiedere a Roberto Ayala il tocco numero due, solo per completare la serie piazzando abilmente il tiro alle spalle del portiere Carlos Roa nell'estremo angolo superiore.

Michael Owen: Inghilterra vs Argentina, 1998

Un segreto ben custodito fino a questo punto, Michael Owen si è fatto conoscere con questo obiettivo in giovane età di 18 anni. Ricevendo la palla con passo appena oltre il centrocampo, Owen accelera dagli avversari e incontra faccia a faccia il suo ultimo difensore. Finge a sinistra e si sposta a destra, scuotendo Roberto Ayala per una frazione di secondo, prima di sparare la palla attraverso l'area nell'angolo più lontano della porta. Dopo questo, beh, Owen non era più un segreto così.

Pelé: Brasile vs Svezia, 1958

Quarant'anni prima del gol di Owen, Pelé si è annunciato al mondo all'età di 17 anni con questo impressionante gol contro la Svezia nella finale dei Mondiali. Colpendo di petto un cross di Nilton Santos, Pelé lancia il pallone sopra Bengt Gustavsson in difesa prima di mandarlo alle spalle di Karl Svensson con un tiro al volo basso. Il punteggio della partita si è concluso sul 5-2 con il Brasile vittorioso, dando loro il loro primo trofeo della Coppa del Mondo - le cose non sono mai state le stesse.

Carlos Alberto: Brasile vs Italia, 1970

Questa volta Pelé non è stato il marcatore, ma ha fornito un po 'di aiuto. La scena inizia con Clodoaldo che manovra senza sforzo intorno a quattro giocatori italiani prima di passare la palla a Rivelino, che trova rapidamente Jairzinho a terra. Pelé schiera un passaggio corto di Jairzinho prima di consegnare palla a un Carlos Alberto, che si muove a tutta velocità, che strappa il pallone nella porta avversaria. Già molto più avanti in classifica, il Brasile riporta a casa il trofeo.

Saeed Al-Owairan: Arabia Saudita vs Belgio, 1994

Saeed Al-Owairan è andato in missione da solo per segnare questo gol nella partita della Coppa del Mondo 1994 dell'Arabia Saudita contro il Belgio. Nel 2002, il suo gol ha ricevuto il sesto maggior numero di voti per la Coppa del Mondo FIFA Goal of the Century. A cinque minuti dall'inizio della partita, il centrocampista ha ricevuto un passaggio e si è messo a correre. Ha continuato a correre, passando davanti a diversi giocatori, fino a quando non ha trovato l'opportunità di mandare la palla oltre Michel Preud’homme per il gol. La spettacolarità e gli sforzi di Al-Owairan hanno mantenuto vive le speranze dell'Arabia Saudita per la Coppa del Mondo 1994, poi deluse dalla Svezia negli ottavi di finale.

Roberto Baggio: Italia vs Cecoslovacchia, 1990

Spesso pubblicizzato come il "gol del torneo", il gol di Baggio contro la Cecoslovacchia nel 1990 è da ricordare. Dopo uno-due con Giuseppe Giannini, Baggio dribbla la palla fino all'area di rigore, dividendo gran parte della difesa nel processo. Fingendosi a sinistra e perdendo il suo difensore finale, Baggio fa passare la palla oltre il portiere dal centro diretto dell'area di rigore per segnare. Altrettanto memorabili, purtroppo, sono la triglia e il rigore sbagliato.

Gheorghe Hagi: Romania vs Colombia, 1994

Giocando a Pasadena durante la Coppa del Mondo del 1994, Hagi ha ricevuto un passaggio a terra corto appena oltre il centrocampo. Dopo una manciata di dribbling brevi, rilascia la palla con un pallonetto dalla distanza. Il portiere colombiano Oscar Cordoba salta, mano tesa in aria, ma c'è poco che possa fare. La palla colpisce la parte posteriore della rete. I rumeni festeggiano mentre continuano il loro cammino verso i quarti di finale.

Esteban Cambiasso: Argentina vs Serbia e Montenegro, 2006

L'Argentina ha sconfitto la Serbia e il Montenegro nella vittoria per 6-0 durante la Coppa del Mondo 2006 e la serie di 24 passaggi culminata con il gol di Cambiasso è la sintesi perfetta. Gli argentini si passano casualmente la palla tra di loro nel corso di quasi 90 secondi prima che Cambiasso, a 12 yard, riceve la palla da un bel backheel e la spacca in fondo alla rete. L'obiettivo era una perfetta dimostrazione dello stile argentino.

Arie Haan: Olanda vs Italia, 1978

Il gol più famoso di Arie Haan è stato il suo tiro da 40 yard contro l'Italia nella seconda fase a gironi della Coppa del Mondo del 1978. Haan è finito e ha acceso un tiro dalla distanza verso la porta italiana. Dino Zoff, il portiere italiano, è balzato e allungato nel tentativo di fermare il tentativo, ma non ha avuto successo quando la palla è rimbalzata sul palo della porta ed è rimbalzata in fondo alla rete.


Guarda il video: I Migliori 20 gol di sempre dei mondiali di calcio